Bergoglio torna a parlare di Fatima e le sue parole gli si ritorcono contro

 

A) Testo del discorso di J.M. Bergoglio:

(…) «In Portogallo si conserverà sempre il dogma della fede» (Memorie di Suor Lucia, iv, n. 5). Questa è una promessa del Cielo lasciata a Fatima cent’anni fa, tanto consolatrice quanto impegnativa, poiché sappiamo che Dio ha creato da solo l’uomo, ma non ha voluto salvarlo da solo; si aspetta la nostra collaborazione. E anche la collaborazione dell’Università Cattolica Portoghese, nata cinquant’anni fa, un tempo vissuto sotto il segno della consacrazione della comunità accademica all’Immacolato Cuore di Maria. Mi ha fatto molto bene all’anima, quando sono stato nel Santuario, potermi unire alla preghiera del buon popolo del Portogallo e di altre parti. Come vi ho detto allora, sono stato lì per «venerare la Vergine Madre e affidarLe i suoi figli e figlie. Sotto il suo manto non si perdono; dalle sue braccia verrà la speranza e la pace di cui hanno bisogno». (…)» ” (Discorso alla comunità dell’università cattolica portoghese, Roma, 26 ottobre 2017)

 

B) Riferimenti alla Sacra Scrittura:

Allora il Signore Dio disse al serpente: “Poiché tu hai fatto questo,
sii tu maledetto più di tutto il bestiame e più di tutte le bestie selvatiche;
sul tuo ventre camminerai
e polvere mangerai
per tutti i giorni della tua vita. Io porrò inimicizia tra te e la donna, tra la tua stirpe
e la sua stirpe:
questa ti schiaccerà la testa e tu le insidierai il calcagno” ” (Gen 3,14)

Sia invece il vostro parlare sì, sì; no, no; il di più viene dal maligno” (Mt 5,37)

 

C) Commento:

Bergoglio parla e ancora una volta manifesta il suo inganno. Il giorno prima, all’udienza generale, ripete ciò che infinite volte ha detto, che “la salvezza è gratuita”. Il giorno dopo, in un’altra udienza, dice l’esatto contrario, che Dio “non ha voluto salvare l’uomo da solo ma si aspetta la nostra collaborazione”. I veri cristiani ben sanno che la salvezza non è gratuita ma è una conquista che si deve ottenere con l’aiuto di Dio.

Tuttavia, le parole di Bergoglio manifestano lo spirito di contraddizione che è in lui.

Ecco il sottile inganno che annebbia le coscienze, le menti e i cuori di chi ascolta l’uomo che, per sua stessa ammissione, viene dalla fine del mondo.

Bergoglio ha più volte affermato che la salvezza è gratuita (cfr. La salvezza… si regala, è gratuita”“Gesù è gratis, la salvezza è gratis”“Dio ci ha salvato gratuitamente… e l’essenza della salvezza non deriva dal fare il bene”L’ennesima eresia di Bergoglio: “la salvezza è gratuita”. Errare è umano, perseverare diabolicoBergoglio persevera nell’eresia e continua ad insegnare ”la gratuità della salvezza”). E questa è una grande eresia. Poi, però, al fine di confondere le coscienze, le menti e i cuori, Bergoglio dice appositamente e volutamente l’esatto contrario.

Questo è Bergoglio. Questa è la natura del suo spirito, dalla quale Gesù per tempo aveva messo in guardia i cristiani. “Sia il vostro parlare sì, sì; no, no, perché tutto il resto viene dal maligno”, disse Gesù. In questi tempi duri e difficili, lo spirito del maligno si manifesta, proprio come aveva anticipato per tempo Gesù, il Maestro. Lo spirito che è in Bergoglio una volta dice “sì”, l’altra volta dice “no”, per confondere e creare confusione nelle coscienze, nelle menti e nei cuori, anche dei cristiani.

Questo è ciò che la Vergine Santa aveva preannunciato anche a Fatima. Che i vertici della Chiesa di Roma avrebbero perso la fede per vivere e far vivere l’Apostasia, che significa rinnegare la propria fede per aderire ad un’altra fede. E questo è ciò che stanno facendo Bergoglio e i suoi fedeli ministri, con la loro nuova religione mondiale.

Chi ama Maria e vuole rimanere fedele alle Sue promosse, segue la vera dottrina, Cristo; rimane fedele ai Suoi insegnamenti autentici. Chi ama Maria, chi è figlio di Maria, non segue chi, come Bergoglio, ha stravolto la dottrina di Cristo in tema di Famiglia (annullando l’indissolubilità del matrimonio e ammettendo altre forme di Famiglia che non sono da Dio) e di rispetto della sacralità della Vita (che va rispettata e tutelata dall’inizio alla fine, senza stravolgimenti che invece Bergoglio e i suoi fedeli ministri stanno attuando sotto traccia). Chi ama Maria, chi è figlio di Maria, non scarta nuovamente Cristo per far aderire tutti, con l’inganno, a una falsa religione mondiale che pone Cristo, il Figlio di Dio, al pari di altre religioni che non provengono da Dio.

Se il Portogallo vuole veramente conservare la vera fede, deve staccarsi da Bergoglio e dai Suoi insegnamenti anti-cristiani e rimanere fedele alla Vergine Santa. Chi dice, come Bergoglio, che Maria, sotto la Croce si è sentita ingannata da Dio Padre, che Le avrebbe detto solo “bugie”, non è figlio di Maria, ma è nemico di Maria.

Per questo Bergoglio non è credibile quando parla di Maria e quando dice di essere andato “a Fatima per venerare la Vergine Santa”. Bergoglio e Maria non si conoscono. Nei giorni di maggior devozione alla Vergine Santa ha disprezzato e oltraggiato Maria, come quando ha mandato in scena spettacoli bestiali e blasfemi (come fatto a piazza San Pietro l’8 dicembre 2015); o promosso eventi mondani (come fatto a Fatima nella ricorrenza del centenario del 13 ottobre 2017 dove, anziché far pregare il Santo Rosario, si è tenuto un “concerto”) o pubblicato riforme che distruggono i pilastri della cristianità, con particolare riferimento alla famiglia e alla difesa della Vita (il 15 agosto2016 Bergoglio ha pubblicato il “motu proprio” per istituire il Dicastero per il Laici, la famiglia e la vita).




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi