La Madonna era umana e forse aveva voglia di dire al Signore: “Bugie! Sono stata ingannata!”

 

A) Testo del discorso di J.M. Bergoglio:

Il Vangelo non ci dice nulla: se (la Madonna) ha detto una parola o no… Era silenziosa, ma dentro il suo cuore, quante cose diceva al Signore! ‘Tu, quel giorno – questo è quello che abbiamo letto – mi hai detto che sarà grande; tu mi hai detto che gli avresti dato il Trono di Davide, suo padre, che avrebbe regnato per sempre e adesso lo vedo lì!’. La Madonna era umana! E forse aveva la voglia di dire: ‘Bugie! Sono stata ingannata!‘: Giovanni Paolo II diceva questo, parlando della Madonna in quel momento. Ma Lei, col silenzio, ha coperto il mistero che non capiva e con questo silenzio ha lasciato che questo mistero potesse crescere e fiorire nella speranza” (Omelia, Casa Santa Marta, 20 dicembre 2013)

 
B) Riferimenti alla Sacra Scrittura:

Allora Maria disse: Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto” (Lc 1,38)

Simeone li benedisse e parlò a Maria, sua madre: Egli è qui per la rovina e la risurrezione di molti in Israele, segno di contraddizione perché siano svelati i pensieri di molti cuori. E anche a te una spada trafiggerà l’anima” (Lc 2,34-35)

Stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria di Clèofa e Maria di Màgdala. Gesù allora, vedendo la madre e lì accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: “Donna, ecco il tuo figlio!”. Poi disse al discepolo: “Ecco la tua madre!”. E da quel momento il discepolo la prese nella sua casa” (Gv 19,25-27)

 
C) Commento:

Il Mistero di Maria, la tutta pura, la piena di grazia, la Madre di Dio, Colei che con il Suo “sì” ha dato inizio al Mistero di Redenzione e per sempre si è abbandonata alla volontà dell’eterno Padre, Colei che ben sapeva che una spada le avrebbe trafitto l’anima, non può essere umanizzato e svuotato della sua essenza.

Maria è l’esempio perfetto di ubbidienza amorevole e abbandono totale e incondizionato alla volontà del Padre, come testimoniano le parole da Ella pronunciate nell‘annunciazione (“eccomi, sono la serva del Signore: avvenga di me quello che hai detto) e nel magnificat (“Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente“).

Come si permette Bergoglio di insinuare il dubbio che la Madonna si sia sentita ingannata dal Padre? Ancora una volta, quale spirito ha suggerito a Bergoglio tale riflessione, che non trova nessun fondamento né nella sacra Scrittura né in coloro che nella storia hanno aiutato a comprendere, a vivere e a far vivere il Mistero della Vita di Maria?

Bergoglio cita Giovanni Paolo II, al quale Bergoglio ha attribuito le seguenti parole: “Bugie! Sono stata ingannata!“. Non risulta che Giovanni Paolo II abbia mai pronunciato una tale affermazione, in contrasto con la Scrittura e con gli insegnamenti cristiani.

Giovanni Paolo II, al contrario di quanto affermato da Bergoglio, ha esaltato la fede di Maria nel momento più alto del suo essere corredentrice scrivendolo nella enciclica “Redemptoris Mater”: “Quanto grande, quanto eroica è allora l’obbedienza della fede dimostrata da Maria di fronte agli «imperscrutabili giudizi» di Dio! Come «si abbandona a Dio» senza riserve, «prestando il pieno ossequio dell’intelletto e della volontà» a colui, le cui «vie sono inaccessibili» (Rm 11, 33). … Mediante questa fede Maria è perfettamente unita a Cristo nella sua spoliazione. … Ai piedi della Croce Maria partecipa mediante la fede allo sconvolgente mistero di questa spoliazione. E’ questa forse la più profonda «kenosi» della fede nella storia dell’umanità. Mediante la fede la madre partecipa alla morte del Figlio, alla sua morte redentrice; ma, a differenza di quella dei discepoli che fuggivano,era una fede ben più illuminata. Sul Golgota Gesù mediante la Croce ha confermato definitivamente di essere il «segno di contraddizione», predetto da Simeone. Nello stesso tempo, là si sono adempiute le parole da lui rivolte a Maria: «E anche a te una spada trafiggerà l’anima». ” (Redemptoris Mater di Giovanni Paolo II)

(Per ulteriori approfondimenti su questa tematica, è possibile consultare il seguente link: Bergoglio e il Mistero della Croce parte I e Bergoglio e il Mistero della Croce parte II)




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi