“Gesù si è fatto maledizione di Dio per noi; il Figlio benedetto è diventato il maledetto”

 

A) Testo del discorso di J.M. Bergoglio:

(…) “Tutto il corpo di Gesù sarà proprio come una cosa da scartare. Due trasfigurazioni e in mezzo Gesù Crocifisso, la croce. Dobbiamo guardare tanto la croce! E’ Gesù- Dio – “questo è il mio Figlio”, “questi è il Figlio mio, l’amato!” –, Gesù, il Figlio di Dio, Dio stesso, nel quale il Padre si compiace: Lui si è annientato per salvarci! E per usare una parola troppo forte, troppo forte, forse una delle parole più forti del Nuovo Testamento, una parola che usa Paolo: si è fatto peccato (cfr 2 Cor 5,21). (…) Gesù si è fatto peccato, si è fatto maledizione di Dio per noi: il Figlio benedetto, nella Passione è diventato il maledetto perché ha preso su di sé i nostri peccati (cfr Gal 3,10-14). (…)” (Visita alla parrocchia romana Santa Maddalena di Canossa, Borgata Ottavia, 12 marzo 2017)

 

B) Riferimenti alla Sacra Scrittura:

La folla che andava innanzi e quella che veniva dietro, gridava: Osanna al figlio di Davide!
Benedetto colui che viene nel nome del Signore! Osanna nel più alto dei cieli!” (Mt 21,9)

Vi dico infatti che non mi vedrete più finché non direte: Benedetto colui che viene nel nome del Signore!” (Mt 23,39)

Quelli poi che andavano innanzi, e quelli che venivano dietro gridavano: Osanna! Benedetto colui che viene nel nome del Signore! Benedetto il regno che viene, del nostro padre Davide! Osanna nel più alto dei cieli!” (Mt 11,9-10)

Era ormai vicino alla discesa del monte degli Ulivi, quando tutta la folla dei discepoli, esultando, cominciò a lodare Dio a gran voce, per tutti i prodigi che avevano veduto, dicendo: “Benedetto colui che viene, il re, nel nome del Signore. Pace in cielo e gloria nel più alto dei cieli!” ” (Lc 19,37-38)

 

C) Commento:

Bergoglio continua a bestemmiare il Figlio di Dio. Lo spirito che anima Bergoglio non è santo, ma anti-cristo. Solo chi è animato da uno spirito anti-cristo può dire che “Gesù, il Figlio di Dio, è diventato il maledetto”, che “Gesù si è fatto maledizione di Dio per noi”.

Gesù è “la” benedizione di Dio per tutti noi, non maledizione. Nel Vangelo più volte è scritto che Cristo è il “benedetto”, Colui che viene nel Nome del Signore. La folla acclama Gesù dicendo: «Benedetto colui che viene, il re, nel nome del Signore» (Lc 19,38). Gesù è la grazia fatta Persona, l’Amore fatto carne, non maledizione.

La Verità è che Bergoglio insegna a disprezzare Gesù. Già in passato Bergoglio di Gesù ha detto: “Cristo si è fatto peccato… e i peccati… sono nel suo corpo”; “Gesù… si è fatto come un serpente, brutto che fa schifo”; Gesù non dice parolacce ma quello che dice è peggio delle parolacce; Gesù “si è fatto serpente”… “E questo è il mistero del Cristo”; “Gesù non era uno pulito”; “Gesù fa un pò lo scemo”; Gesù è diventato impuro? “La risposta è questa: è il cammino cristiano”.

Ora Bergoglio dice: “Tutto il corpo di Gesù sarà proprio come una cosa da scartare”; “Gesù si è fatto peccato”; “Gesù si è fatto maledizione di Dio per noi”; “Il Figlio benedetto è diventato il maledetto». Bergoglio ha superato ogni limite. A nessuno può essere consentito di continuare a bestemmiare Nostro Signore Gesù Cristo in questo modo. E’ tempo che i cristiani si destino dal sonno per difendere Cristo e la cristianità dallo spirito dell’anti-cristo che è entrato nel cuore di tanti che indossano le vesti dei custodi della cristianità ma che in realtà sono i primi a voler distruggere la cristianità.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi