Lo spirito di Pannella e la difesa della sacralità della Vita

 

A) Testo del discorso:

Vincenzo Paglia, l’arcivescovo della chiesa di Roma che Bergoglio ha personalmente voluto come nuovo responsabile del nuovo Dicastero “Per i Laici, la Famiglia e la Vita”, ha pubblicamente parlato dello spirito che ha caratterizzato il defunto leader radicale Marco Pannella, affermando testualmente: “Pannella, [è] uomo di grande spiritualità” (…)” Pannella è veramente un uomo spirituale” (..) “il Marco pieno di spirito continua a soffiare” (…) “Pannella diceva: è lo spirito che nonostante tutto muove la storia e a noi chiede di assecondarla e di continuare a soffiare nel suo verso” (…) “Marco ispiratore di una vita più bella non solo per l’Italia, ma per questo nostro mondo, che ha bisogno più che mai di uomini che sappiano parlare come lui… io mi auguro che lo spirito di Marco ci aiuti a vivere in quella stessa direzione” ” (Vincenzo Paglia, Radio Radicale, presentazione del libro su Marco Pannella, 17 febbraio 2017)

 

B) Riferimenti alla Sacra Scrittura

Non uccidere” (Dt 5,17)

Tu, o scellerato, ci elimini dalla vita presente, ma il re del mondo, dopo che saremo morti per le sue leggi, ci risusciterà a vita nuova ed eterna” (2Mac 7,9)

Già ora i nostri fratelli, che hanno sopportato breve tormento, hanno conseguito da Dio l’eredità della vita eterna” (2Mac 7,36)

Chi crede nel Figlio ha la vita eterna; chi non obbedisce al Figlio non vedrà la vita, ma l’ira di Dio incombe su di lui” (Gv 3,36)

E io so che il suo comandamento è vita eterna. Le cose dunque che io dico, le dico come il Padre le ha dette a me” (Gv 12,50)

Chi semina nella sua carne, dalla carne raccoglierà corruzione; chi semina nello Spirito, dallo Spirito raccoglierà vita eterna” (Gal 6,8)

 

C) Commento:

Bergoglio e i suoi fedeli ministri manifestano sempre più il loro pensiero e, di conseguenza, la natura dello spirito che li anima.

La Vita per un cristiano è sacra. E’ un dono, sacro e inviolabile. E come tale la Vita deve essere preservata, dalla nascita alla morte. Dio dona la vita e solo Dio la può togliere. Non l’uomo. Nessun uomo può arrogarsi il diritto di disporre della vita, propria o degli altri. «Non uccidere», ha comandato Dio Padre. Non si possono uccidere né gli altri né se stessi.

Questo principio fondamentale non può essere modificato. Su questo tema non vi può essere compromesso o mediazione umana. Nessuno può svendere o barattare “IL” Dono di Dio fatto all’umanità: la Vita. Questo principio per ogni cristiano autentico è sacro e inviolabile. Questo è ciò che ci insegna Dio, Padre, Figlio e Spirito Santo.

Nessuna legge umana ispirata ad una falsa misericordia umana potrà prevalere sulla Legge divina. Il cristiano autentico comprende la sofferenza, compartecipa alla sofferenza, fisica o morale. Ma la comprensione o la compartecipazione non possono portare a tradire Dio, il Creatore di tutte le cose.

Vincenzo Paglia, nella chiesa di Roma, è colui che ha la prima responsabilità di difendere la sacralità della vita. Chi è stato chiamato a rivestire un ruolo così importante in una  chiesa che si definisce cristiana può mai elogiare lo spirito di un uomo che ha combattuto per distruggere la sacralità della vita, promuovendo l’aborto e l’eutanasia? Vincenzo Paglia ha tradito lo Spirito Santo. La gravità delle sue affermazioni, nel suo ruolo di primo responsabile del Dicastero per la Vita, è totale. Le parole di Vincenzo Paglia sono state ispirate da uno spirito non santo.  Tuttavia, già in passato un importante esponente della chiesa di Roma aveva elogiato il comportamento non santo di Pannella (cfr. Bergoglio, Pannella e la chiesa senza Spirito Santo). “Errare è umano, perseverare è diabolico, è detto”. In tutta evidenza Bergoglio e i suoi fedeli ministri nella chiesa di Roma non sono animati dallo Spirito Santo ma da uno spirito che è nemico di Dio, nemico di Cristo, anti-cristo.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi