Bergoglio: toccare per credere

 

A) Testo del discorso di J.M. Bergoglio:

Abbiamo ascoltato il Vangelo: Tommaso era un testardo. Non aveva creduto. E ha trovato la fede proprio quando ha toccato le piaghe del Signore. Una fede che non è capace di mettersi nelle piaghe del Signore, non è fede! Una fede che non è capace di essere misericordiosa, come sono segno di misericordia le piaghe del Signore, non è fede: è idea, è ideologia. La nostra fede è incarnata in un Dio che si è fatto carne, che si è fatto peccato, che è stato piagato per noi. Ma se noi vogliamo credere sul serio e avere la fede, dobbiamo avvicinarci e toccare quella piaga, accarezzare quella piaga e anche abbassare la testa e lasciare che gli altri accarezzino le nostre piaghe” (Veglia di Preghiera, 2 aprile 2016)

 

B) Riferimenti alla Sacra Scrittura:

Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c’era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, si fermò in mezzo a loro e disse: «Pace a voi!». Poi disse a Tommaso: «Metti qua il tuo dito e guarda le mie mani; stendi la tua mano, e mettila nel mio costato; e non essere più incredulo ma credente!». Rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, hai creduto: Beati quelli che pur non avendo visto crederanno»” (Gv 20,26-29)

 

C) Commento:

Ancora una volta Bergoglio contraddice il Vangelo di Gesù. Gesù, a proposito dell’episodio in cui da risorto apparse all’Apostolo Tommaso (che credette solo dopo aver toccato con il suo dito la piaga di Gesù) disse: «Perché mi hai veduto, hai creduto: Beati quelli che pur non avendo visto crederanno». Come può ora Bergoglio dire: “Ma se noi vogliamo credere sul serio e avere la fede, dobbiamo avvicinarci e toccare quella piaga“? Bergoglio dice l’esatto contrario di ciò che ha detto Gesù!

Inoltre, sempre in questa meditazione, Bergoglio dice che “Dio si è fatto peccato“. Mai Dio si è fatto peccato! Dio ha vinto il peccato! Bergoglio continua a bestemmiare e nessuno si scandalizza.

Già in altre occasioni Bergoglio ha insistinto ripetendo lo stesso argomento. Per Bergoglio Cristo si è fatto peccato e i peccati sono nel suo corpo. Errare è umano, perseverare è diabolico. Per questo lo spirito di Bergoglio manifesta la sua natura diabolica.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi