Il Figlio dell’Uomo e la religione dello spettacolo di Bergoglio

 

A) Testo del discorso di J.M. Bergoglio:

(…) il regno di Dio «è in mezzo a voi: non è una religione dello spettacolo» per cui «sempre stiamo cercando cose nuove, rivelazioni, messaggi». (…)
«Dio ha parlato in Gesù Cristo: questa è l’ultima parola di Dio»…. Il resto è «come i fuochi d’artificio che ti illuminano per un momento e poi cosa rimane? Niente, non c’è crescita, non c’è luce, non c’è niente: un istante».
«Il regno di Dio c’è» … «ma rimane la domanda: quando verrà il Figlio dell’Uomo?». E «questa è l’altra domanda che soggiace alla prima». Dunque … «questo sarà la pienezza del regno di Dio, quando tornerà il Signore e tornerà così. Prima però che venga questa pienezza, dice il Signore, è necessario che Egli, il Figlio dell’Uomo, soffra molto e venga rifiutato da questa generazione: è la sofferenza della croce, del lavoro, di tutto questo che portiamo avanti». (…)” (Meditazione, Casa Santa Marta, 10 novembre 2016)

 

B) Riferimenti alla Sacra Scrittura:

Ma il Figlio dell’uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra?” (Lc 18,8)

 

C) Commento:

Bergoglio e i ministri a lui fedeli hanno distrutto la vera fede cristiana, riducendo la chiesa di Roma ad una stravagante chiesa (come aveva profetizzato la Beata Caterina Emmerich) che inscena spettacoli artificiali, che nulla hanno a che vedere con la fede autentica in Cristo Gesù.

Bergoglio e i ministri a lui fedeli hanno condotto la chiesa di Roma a rinnegare definitivamente la vera fede che si fonda in Cristo Gesù, divenendo apostati e facendo vivere l’Apostasia a tutti coloro che, nell’ignoranza cristiana, li stanno seguendo nella loro eresia.

Questi sono i “fuochi d’artificio” di Bergoglio, che con la forza di una misericordia umana e ingannevole, che non porta a Cristo ma porta alla sua persona, sta confondendo i cuori e le menti di tanti cristiani assopiti e confusi. L’artifizio di cui si serve Bergoglio si fonda sull’ingannevole significato attribuito alla parola “amore”. Non Cristo Amore, l’Unico Amore che porta alla Salvezza voluta dal Padre. Ma un “amore” umano, nel quale tutte le attuali filosofie religiose sono chiamate ad unirsi per dare vita ad una nuova religione mondiale che non si fonda su Cristo ma si ispira a Sai Baba.

Ecco l’artifizio di Bergoglio. Un artifizio contrario al Fuoco dello Spirito Santo. Un fuoco alimentato dallo spirito anticristico che non riscalda il cuore e lo spirito ma che brucerà tutti coloro che si accosteranno a questa nuova dottrina insegnata da Bergoglio e dagli stravaganti ministri della stravagante chiesa che ora è in Roma.

Questo è il tempo in cui la vera fede sulla Terra, in tanti cuori, non c’è più. L’Apostasia della chiesa di Roma ha allontanato tanti dalla vera fede, che nel nome di una falsa misericordia e di un ingannevole amore, hanno rinnegato gli insegnamenti di Cristo e la necessità di fare proselitismo per portare Cristo a tutte le genti, e dare compimento al Piano di Salvezza voluto da Dio Padre Onnipotente, che si fonda solo su Cristo.

La chiesa di Roma ha rinnegato il Figlio dell’Uomo e i Suoi insegnamenti.

In questi tempi duri e difficili la vera fede nel Figlio dell’Uomo è viva nel cuore di pochi cristiani, che non hanno rinnegato la fede autentica in Cristo ma vogliono vivere Cristo nella pienezza, nell’offerta della propria vita e della propria quotidianità.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi