Chi in Verità cerca, lo Spirito trova per dimorare nella Casa del Padre

 

Il tempo è. In questo tempo il Padre sempre più darà prova della reale presenza del Suo Spirito.

La Sua viva Presenza renderà sempre più manifesta la Sua viva azione, per poter esprimere e manifestare l’autenticità di questo messaggio, che porterà a far vivere a tutti l’essenza e la sostanza del Padre, che con il Cuore vuole trasmettere ad ogni figlio la Sua appartenenza, la Sua paternità, il Suo voler essere accanto ad ogni figlio che, con buona volontà e con cuore aperto all’azione dello Spirito, senza chiusure o preclusioni, chiede di comprendere, aderire, amare, ritornare ad amare.

Si deve difendere l’autenticità dell’essenza, l’autenticità della sostanza del Padre, che è concretezza.

Si deve difendere la creazione spirituale e concreta dell’agire del Padre, che è in contrasto con una creazione artificiale che vuole mescolare e far dimenticare l’essenza; e non vuole far comprendere più la sostanza della provenienza.

Ecco la divisione, il taglio, che vi è tra lo Spirito, che proviene dal Padre e dal Figlio, ed un artifizio voluto, chiamato “amore”, ricercato nei meandri della menzogna, atta a screditare le azioni dello Spirito Santo e finalizzata a divulgare una menzogna apparentemente spirituale, per confondere e far ritrovare tutti in uno spirito che non proviene dal Padre e dal Figlio.

Il mondo si accorgerà dell’azione del Padre: del Suo fuoco, del Suo gelo, del Suo deserto, della Sua aridità, perché questo è e sarà, per far sì che il Suo Santo Nome possa essere udito e ascoltato. E far comprendere, per chi lo desidera, da dove si innalza la voce di Dio che richiama i figli a raduno.

Il comportamento di quella casa, che era e non è più, i pensieri di quella casa, gli insegnamenti delle riunioni di quella casa faranno sì che sempre più cuori ricevano lo spirito di colui che è nemico di Dio. Tanti cuori saranno toccati da questa falsa misericordia e da questa apparente santità, totalmente rimettendosi alla sua volontà. Troveranno il fuoco di Dio che brucerà e sempre più la vera Pace di Dio mancherà; troveranno il gelo della fedeltà del Padre, perché non saranno ascoltate quelle preghiere rivolte non allo Spirito Santo ma a uno spirito immondo. Ecco la freddezza del Padre che non potrà ascoltare quelle preghiere. Di conseguenza sempre più vi sarà un’aridità spirituale; ma tanti cuori saranno pieni di una florida umanità, basata su concetti umani che non hanno radici nel Cuore del Padre. Appagherà i sensi; farà sì che si possa vivere una falsa pace ma che porterà alla perdizione. E soprattutto nei cuori mancherà la fede; e la perdizione sarà.

In tutto questo deserto, vi sarà l’Oasi di Amore essenziale e sostanziale del Padre, l’Isola Bianca, la Nuova Gerusalemme, dove coloro che avranno avuto fiducia e avranno fatto di questa fiducia la loro forza, per resistere, per rimanere fedeli, accogliendo l’azione dello Spirito, saranno accolti e rigenerati, nel cuore e nell’anima. Sarà dato loro da bere l’acqua della Fonte della Vita, per dissetarsi in eterno. Questa è la cura del Padre di ciò che è Suo, dato al Figlio affinché ritrovi lo splendore e riporti spirituale ricchezza ai figli Suoi.

La Vigna ritorna ad essere splendente e gli operai ritornano a lavorare con gusto, voglia e santità.

Ecco l’autenticità della Vigna; ecco il vitigno autoctono che vuole manifestare sempre più la propria sostanza e la propria essenza, senza edulcoranti e senza voler mischiare altre sostanze che danneggerebbero e danneggiano il vino nuovo, puro, santo.

Ecco che nuovamente l’errore del popolo passato ritorna. La superbia di possedere ciò che appartiene al Padre, nonostante l’operato di mani non sante che dichiarano di avere e di essere depositari della Parola del Padre.

Come può la Parola del Padre essere ancora tra le mani di coloro che la profanano nel cuore, nei vizi e nel proprio essere? La Parola è del Padre. E la custodia di questa Parola, Dio, Padre Onnipotente, la attribuisce e la dona a chi Egli ama: a mani sante che in Spirito e Verità vogliono assolvere con santità alla chiamata del Padre, affinché Cristo, il Salvatore del mondo, vinca nei cuori di tutti i Suoi figli affinché Cristo, Vita eterna, regni per l’eternità.

Questo è l’Amore di un Padre che per Amore va incontro a tutti i Suoi figli che cercano la Verità.

Affinché nello Spirito La possano sempre trovare, i figli con umiltà devono spogliarsi di se stessi e delle proprie umane convinzioni per lasciarsi rivestire dallo Spirito di Cristo, che procede nella storia per manifestare il Pensiero di Dio, che avanza con dinamicità per essere sempre un passo avanti allo spirito dell’anticristo. «Roma perderà la fede e diventerà la sede dell’anticristo», preannunciò lo Spirito di Dio a La Salette. Quanta amarezza vi è nel Cuore del Padre? E quanta amarezza vi è nel cuore dei Suoi figli? Ma i figli di Dio devono reagire sempre, con prontezza, di fronte all’avanzata dello spirito dell’anticristo che prende forza dallo stupore e dall’incredulità degli uomini che, attoniti, attenderanno invano che quella casa possa essere rinnovata dall’interno. Quale prova più grande poteva provare la fede dei figli di Dio negli ultimi tempi, così da portare Gesù ad esclamare: «Ma il Figlio dell’Uomo, quando verrà, troverà la fede sulla Terra»? (Lc 18,8b).

Ecco che il Padre, tramite il Suo Spirito, Sua sostanza, Suo Amore sostanziale, guida i propri figli a riconoscere la Sua manifestazione che si compie nella Nuova Gerusalemme, Vigna e Dimora di Dio tra gli uomini, affinché i chiamati mai vengano meno e mai abbandonino il campo stabilito da Dio. Questa è la virile, vera e santa prontezza dei figli di Dio, che mai si arrenderanno di fronte alle avversità ma per amore del Padre e della Madre Immacolata ci sono e sempre ci saranno.

Così sia.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi