«Mio Signore, lode a Te, che per la nostra salvezza hai sofferto il supplizio: donaci la Tua certezza e la Tua Vita per poter vivere»

 

Cristo, Figlio di Dio, Redentore del mondo, Principe della Luce, dona a tutti i Suoi figli nel profondo del loro cuore la Sua salvezza, la Sua certezza, la certezza della vita eterna.

Perseverando nella fede, perseverando sull’unica Via, perseverando nell’unica Verità, si ottiene la Vita, la resurrezione a Vita eterna, destinazione finale per ogni cristiano che in Cristo Salvatore del mondo ha riconosciuto il Figlio di Dio, il Figlio del Dio vivente, che deve vivere in ogni cuore per poter ambire a partecipare al banchetto eterno con il Figlio di Dio.

Per poter vivere la Vita di Cristo bisogna perseverare nella Fedeltà, nell’obbedienza amorevole, negli insegnamenti autentici della fede cristiana che mai potrà e dovrà essere merce di scambio per ottenere la paga umana, il riconoscimento da parte dell’umanità, sminuendo le proprie radici, annullando i propri sacrifici, annullando il vero sacrificio che Cristo, nella Sua Persona, ha provato e donato.

Da quell’ultimo sacrificio, estremo sacrificio, si riconosce il Mistero della Sua vita nei figli e della vita dei figli in Lui.

E’ annullandosi per amore, mantenendo l’identità, che ci si ritrova in Cristo, per far sì che chiunque abbia smarrito la Via, chiunque non ha conosciuto la Verità, chiunque vuole riconoscere e vivere la Vita possa viverLa, comprenderLa e sposarLa, per essere in Cristo un’unica cosa, un cuore solo, un’anima sola.

Essere nella Chiesa di Cristo, far parte del Suo Corpo ed essere Sue membra per poter vivere, vivere, vivere.

Tutto passa da quel simbolo che unisce l’umanità con la divinità che nell’Uomo-Dio è: Croce di morte e resurrezione, nel quale viene vista, ascoltata la certezza dell’Uomo-Dio che in Dio, Padre onnipotente, ha riposto la Sua fiducia venendo ricompensato per la sua obbedienza amorevole per aver potuto dare all’umanità intera il riscatto della vita eterna in Colui che è Vita, Vita eterna.

Questo è ciò che nel cuore degli ardenti cristiani, degli autentici cristiani che non hanno smarrito l’identità vera e profonda, arde nel cuore per poter far sì che la Pasqua di resurrezione viva, che la Pasqua di Cristo penetri i cuori e venga vissuta nella Pace, nella Gioia, con Sincerità per trasmettere Amore, affinché il mondo di buona volontà possa manifestare la Verità tutta intera, possa riconoscersi in Spirito e Verità in Cristo Salvatore del mondo, nella Sua Casa, nella Sua Dimora, nel Monte Santo, sul Monte Santo. E per questo Monte Santo sacrificare il proprio “io” per far si che Dio irradi sempre più la Sua parola e la Sua luce, la Sua fedeltà che in Maria, Madre Chiesa, è!

Ecco che per ogni cristiano ardente di poter professare il proprio credo, la propria Fedeltà, la compartecipazione al sacrificio di Cristo è viva: diviene Forza, arma per poter vivere con santità l’alleanza con il Padre, strumento di Dolcezza, per poter far si che le amarezze del mondo vengano e possano essere mitigate in Dio Padre Onnipotente, che con Semplicità permette al Suo popolo di poter gustare il Suo miele e le Sue delizie, che nell’Umiltà avanzano, nell’Umiltà fanno riconoscere il Volto di Dio, che nella Fedeltà profonda di Maria donano al mondo intero l’essenza e la sostanza della Bontà paterna.

In questo si racchiude il mistero del Dio Bambino.

In questo l’umanità deve riconoscersi per poter vivere il Dio Bambino.

In questo dono di totale e profonda santità Cristo distribuisce a tutti l’eterna giovinezza, affinché ogni cuore possa accoglierla, farla vivere nel cuore per trasmettere a tutti il messaggio universale che questa Chiesa, Chiesa di Cristo, Nuova Gerusalemme, vuole donare al mondo di buona volontà, per correggere coloro che della Verità vogliono servirsi e far convergere tutti in un unico pensiero che è quello del Padre, che nel Figlio si concretizza e nello Spirito si rivela.

Per questo Cristo, il Figlio del Dio vivente, Redentore del mondo, Principe della Luce, fa scendere su ogni cristiano di buona volontà e su tutti gli uomini alla ricerca della Verità la Benedizione del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, affinché in Cristo, per Cristo e con Cristo trionfi la Vita e perisca la morte.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi