Lettera aperta di Vito Carista e Viviana Lo Meo

 

Io e la mia famiglia, in quanto fedeli della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme, sentiamo in cuor nostro di unirci ai nostri fratelli in difesa di ciò che Dio ci ha donato in questo luogo, col monito di custodirlo e difenderlo dalle parole che ingiustamente vengono scagliate contro questa Culla d’amore. Frequentiamo la Culla di Gesù Bambino dal 2004 e sin da subito abbiamo ricevuto il grande dono di conoscere Maria Giuseppa Norcia, Samuele e il resto della famiglia, che con infinito amore accolgono ogni giorno chi è alla ricerca della vera fede. Col loro esempio ci hanno insegnato a vivere Cristo e Maria, a rispettare i dieci comandamenti e vivere nella nostra quotidianità, in un mondo dove Dio è stato messo da parte, ciò che un vero cristiano deve portare avanti nella preghiera e con l’amore fraterno. Mai dimenticheremo lo sguardo d’amore di “Mamma” nei confronti di questo figlio spirituale, mandatogli da Dio per portare avanti il piano d’amore e di redenzione e che adesso è a capo di questa Chiesa. Noi come famiglia, profondamente legati a questo Grande Mistero e a questa grande famiglia donataci da Dio, siamo pronti a difendere ciò che Giuseppina ha iniziato e che Samuele sta portando avanti, dalle calunnie di tutti coloro che si sono messi contro questo luogo fatto di: amore, semplicità e preghiera.
Palermo, 28 Gennaio 2018

Vito Carista e Viviana Lo Meo




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi