Lettera aperta di Valentina Nardelli

 

A proposito di lettere aperta e NELLA TOTALE LIBERTÀ anche io mi unisco con tutta fermezza di cuore che  detta e  sente di  difendere chi attacca e spara a bruciapelo colpi di cannone,  menzogne e fango su questa Chiesa, che non essendo  riusciti a coltivare nel loro cuore il progetto voluto da Dio, oggi calpestano quel fiore.

Così quel qualcuno ha preferito innalzare se stesso  e il “proprio io” al cospetto di Dio, ma non sarà certo qualche mela marcia a fermare l’azione di Dio.

Come tanti, molti, anch’io sono testimone dell’Amore ricevuto da questa Donna: Maria Giuseppina Norcia in questa Terra d’Amore alla piccola Culla del Bambino Gesù di Gallinaro.(piccola per modo di dire)

Giuseppina è stata la Speranza accesa su un mondo buio e tetro.
Il sorriso luminoso.
Il porto sicuro dove chiunque vorrebbe approdare  e dove tutti noi ci siamo rifugiati almeno una volta per ripararci da tempeste e burrasche.

Chi pur avendo conosciuto nega la pienezza di cuore e la limpidezza d’animo di Maria Giuseppina Norcia ieri, e di Mario Samuele Morcia, Sommo Pontefice della Chiesa universale della Nuova Gerusalemme oggi, nega se stesso.

Giuseppina aveva annunciato l’arrivo e il compito di Samuele.
A tutti i suoi fedeli, infatti, indicava lui come guida spirituale, perché Lei e lui erano una cosa sola.
Questo doveva bastare a comprendere.
E QUESTO È BASTATO.
Chi non comprende la presenza di Samuele, non può proclamare l’amore avuto da questa Donna e per questo Mistero.

Molti che come me vivono questa terra, queste cose le ignorano, perché NON LE HANNO VOLUTE E  NON LE   VOGLIONO SAPERE, ma chi invece, da vicino ha vissuto la Donna di Dio, queste rivelazioni le sa, le conosce, ed ora le vive. Chi ha conosciuto questa Donna ha ereditato l’amore… L’AMORE VERO.

Chi ha conosciuto Lei, oggi con lo stesso amore ama lui.
Tramite Lei, attraverso il suo amore, la sua incessante preghiera, al suo esempio di VITA di FEDE e di AMORE siamo arrivati a questa consapevolezza.

A questa gioia di vivere questa terra dove Dio SEMPRE si è manifestato e continua a manifestarsi ai suoi fedeli, in diversi modi e gradi.

Tutti qui siamo testimoni dell’Amore innestato nel cuore da questa Fanciulla..e per questo difficile diventa dare voce a  tutto ciò che  nel cuore batte e d’amore esplode.
Un amore che vola leggero nel cuore e esulta non appena l’anima si accosta a questa Culla. A questo Gesù.

A questa voce di Mamma che nel cuore trema.
Nessuno può toccare o scalfire ciò cha ha voluto Dio.
NESSUNO.
Neppure chi ha mangiato alla Mensa del Signore e si è poi venduto per un “piatto di lenticchie”  un piatto costato caro
…ma quanto più alto il piedistallo sul quale vi ergete, quanto più vi farete male quando cadrete.
Perché  credetemi, CADRETE.

Avendo poca fede, ci sarà sempre chi metterà in discussione, in dubbio e in cattiva Luce questa Culla.
Ma la Luce di Dio non può spegnersi. La luce di Dio irradia e illumina questa Culla e la sua Chiesa.
La Chiesa Cristiana  Universale della Nuova Gerusalemme brilla di Luce Celeste.
In questa Chiesa non si plagiano le persone, e non si circuiscono i cuori, come qualcuno si permette di dire, ma si proclama la verità.. sempre!!
Mettendo al primo posto l’unico bene primario: Dio.
Quindi…ognuno sventoli la propria bandiera.. noi continueremo ad inalzare al cielo quella dell’Amore..della Verità..e della Vittoria…!!

Gallinaro, 13 febbraio 2018

Valentina Nardelli




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi