Lettera aperta di Teresa Digirolamo

 

Frequento la Culla di Gesù Bambino da fine 2008, pertanto non ho avuto la Grazia di conoscere Mamma Giuseppina fisicamente, ma  l’essenziale spesso è invisibile all’occhio umano.

Ho conosciuto da subito Anna e il Suo Sposo Samuele, oggi nostro Pontefice…. Pontefice della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme,  del quale sono fiera e grata di farne parte.

L’obbedienza ai 10 comandamenti di Dio, la dolcezza infinita, l’umiltà, il parlare coerente con il loro esempio di vita di questa Santa Famiglia ha fatto sì che il mio cuore si aprisse alla Fede, e con l’occasione, desidero nuovamente ringraziare Loro e tutti coloro che si adoperano in questo Mistero voluto dal Padre.

Per tale motivo mi unisco ai fratelli e alle sorelle che han voluto far sentire la loro voce in difesa delle calunnie ricevute verso chi si è  sempre gratuitamente donato.

Mi spiace per coloro che chiudendo il cuore, per qual si voglia motivo, rinunciano spontaneamente all’Amore vivo, pacifico e ardente di Dio.

Per chi invece vorrà,  come disse Gesù,  “bussate e vi sarà aperto”.

Milano, 19 Febbraio 2018

Teresa Digirolamo




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi