Lettera aperta di Simone Camorani

 

Mi chiamo Simone Camorani, sono un ragazzo di 17 anni e frequento la Culla di Gesù Bambino fin da piccolo. Sono sceso la prima volta nell’ottobre del 2000 e ho sempre sentito questo luogo come la mia casa.

Dal 2015 sono diventato fedele della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme.

Scrivo per difendere anch’io, in quanto figlio di questa Chiesa, da tutte le calunnie e le falsità sentite negli ultimi tempi fatte da persone che non conoscendo il Mistero o che non hanno saputo aprire il loro cuore a questo Mistero si sentono in dovere di giudicare la nostra Chiesa, i nostri ministri e il Nostro Pontefice. Tutte le cattiverie e calunnie dette su Maria Giuseppina Norcia e su Samuele sono tutte falsità,

Maria Giuseppina Norcia ha dedicato tutta la sua vita al Signore, sfortunatamente non ho mai avuto l’occasione di parlarci ma ho solo un ricordo di lei che apriva la Cappellina e salutava tutti i fratelli venuti alla Culla di Gesù, anche se ero solo un bambino aver incontrato il suo sorriso mi rese il cuore pieno di gioia.

Ringrazio il Padre per avermi fatto nascere in una famiglia che porta avanti il mistero di Cristo  e per avermi fatto conoscere Dio e l’amore per questo Luogo e avermi aiutato ad aprire il mio cuore a lui.

A tutti quelli che parlano senza sapere dico venite e vedete, non lasciatevi convincere dalle persone che parlano senza sapere, venite e vedete con i vostri occhi.

E insieme a tutti i miei fratelli urlo uno per tutti e tutti per uno.

Vanzago, 04/03/2018

Simone Camorani




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi