Lettera aperta di Simona Morana

 

Sono una ragazza di 21 anni e la prima volta che mi sono accostata alla piccola culla di Gesù Bambino, Terra dell’Infinito Amore ne avevo solo 8. Non ho mai avuto la possibilità di parlare con la nostra mamma, Maria Giuseppina, l’ho solo osservata fin da piccola nel suo immenso esempio di umiltà, dolcezza e grandezza di spirito. È cresciuta spiritualmente dentro di me, giorno per giorno, anno per anno, fino a quando fisicamente ci ha lasciati, anche se in realtà ci aveva già preparati da tempo a quel momento e in quel caso, quando capii il passaggio di successione di questo grande Mistero mi resi conto dell’immenso dono che il Padre mi aveva fatto: poter vivere Samuele, che si è donato completamente e totalmente all’Amore Vivo e Santo del Padre.

Nella mia giovinezza posso solo continuare a prendere esempio dalla nostra Mamma che tutt’ora cresce dentro di me, e da quel giovane mandatoci da Dio per rimanere sempre fedele a questo Mistero d’Amore proteggerlo e difenderlo a qualsiasi costo armata di Spirito Santo. Preghiamo, per come ci è stato sempre insegnato, la Misericordiosa Giustizia del Padre agirà.

Palermo, 28 gennaio 2018

Simona Morana




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi