Lettera aperta di Rossella Frustaci

 

Dodici anni fa è iniziato il mio cammino di fede, non ho mai dubitato del Mistero di Dio, mi sono sempre lasciata cullare da questa valle d’amore, sotterrando l’io e sempre di più comprendendo gli insegnamenti santi che il nostro pontefice Samuele Morcia, la sua famiglia e Giuseppina Norcia ci hanno insegnato.

Sento la necessità di entrare in difesa a questo luogo santo e veritiero, in quanto, non ci hanno mai chiesto quote di partecipazione o benché meno ci hanno mai fatto lavaggio del cervello, il tutto avviene in piena libertá e soprattutto in pieno amore.

Ringrazio infinitamente il Padre, per averci donato Maria Giuseppina Norcia, Samuele e tutta la sua famiglia, che ogni giorno ci doneranno, come hanno fatto fin ora gli elementi per vivere in piena rettitudine Santa.

Milano, 31 gennaio 2018

Rossella Frustaci




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi