Lettera aperta di Raffaela Orlando

 

Appartengo alla CHIESA CRISTIANA UNIVERSALE DELLA NUOVA GERUSALEMME. Anche io mi ergo insieme ai fratelli in difesa della Chiesa e di Colui che è a capo.

Sono molti anni che frequento questo luogo, ho conosciuto Maria Giuseppina Norcia, la quale mi ha accolto con l’amore di un mamma, in Lei, vi era: amore, dolcezza, umiltà, fratellanza e santità. Ci ha nutrito con amore spirituale e ci ha fatto crescere fino a quando nel 2000 è arrivato Samuele Morcia colui che Mamma per anni ha atteso.

Quando nel cuore c’è sentimento d’amore è facile accettare Samuele la stessa identicità di Maria Giuseppina Norcia, ragazzo umile amorevole con tutti, sempre pronto a donare se stesso per i fratelli. Lui fratello caro ci ha insegnato la sacralità della famiglia, la fratellanza, di vivere la santità, nella quotidianità, di rispettare i dieci comandamenti.

Nella piena libertà, non esiste plagio.

Mi rivolgo a coloro che hanno ricevuto tanto basta con menzogne, calunnie, falsità e disprezzo, non fate altro che puntare il dito contro questo luogo santo, la Chiesa e Colui che la guida, e il cuore di Dio.

Ho sempre difeso e difenderò fino alla fine.

Le frecce che escono dalla bocca si ritorceranno contro (chi di spada ferisce di spada perisce).

Curti(ce), 06.02.2018

                                   Raffaela Orlando




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi