Lettera aperta di Rachele Vetrano

 

Anch’io ho voluto scrivere poche righe per dare la mia testimonianza di libertà e di amore che si vive in questo luogo santo. Io non ho conosciuto personalmente Maria G., ma l’ho conosciuta tramite Samuele ed Anna, in Loro dimorano le stesse Sue virtù, lo stesso abbandono filiale, lo stesso amore verso il Padre. Loro, con il proprio esempio di rettitudine ed umiltà, sono guida per noi verso le braccia di questo Padre amorevole che non ci chiede altro che rinnovare la nostra vita ed essere buoni e santi. Gli insegnamenti che riceviamo da Samuele e dai Ministri, che il Padre ci ha donato in questo Santo Mistero, sono di amore, purezza, dolcezza e umiltà. L’umiltà in questa Chiesa è una delle virtù fondamentali, nessuno si sente superiore all’altro, ogni ruolo donato viene svolto con tanta semplicità ed umiltà da chi lo riceve. La cosa più importante è essere lì, nella Vigna del Signore e crescere giorno dopo giorno per diventare come Lui vuole. Io qui, in questa Culla d’amore, ho imparato ad amare. Ogni giorno ringrazio il Padre per questa chiamata, è grazie alla Sua chiamata che oggi non siamo più quello che eravamo, allontanando ogni peccato e sentimenti non santi, rinnovandoci a vita nuova.

Camposano, 30 gennaio 2018

Rachele Vetrano




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi