Lettera aperta di Pasqualina Di Lillo

 

Come membro fedele della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme, mi unisco a gran voce a tutti i miei fratelli in difesa del Mistero da tutte le calunnie e falsità che ingiustamente lo attaccano.

Sono una ragazza di 25 anni e in passato sono stata qualche volta alla Culla di Gesù Bambino con la mia famiglia, ma è solo dal 2015 che ho, in piena libertà e consapevolezza, risposto con orgoglio alla chiamata ricevuta, ed è solo da allora che posso affermare di sentirmi finalmente VIVA.

Purtroppo non ho avuto la possibilità di conoscere fisicamente Maria Giuseppa Norcia ma oggi, grazie alle parole dei fratelli, alle preghiere ed ai canti, mi é stato possibile conoscerla spiritualmente. Maria Giuseppa Norcia è stata una Donna di grande umiltà, bontà e dolcezza che tutto ha donato affinché la volontà del Padre potesse compiersi e che ora, il suo Figlio Spirituale, Samuele Morcia, sta portando avanti in continuità con la Mamma, avendo la stessa umiltà, la stessa dedizione e con lo stesso amore di Colei che ha dato inizio al Piano di Amore e di Redenzione del Padre. La verità purtroppo è scomoda e la superbia e la bramosia di potere, prendono il sopravvento sui cuori, rendendoli aridi e pieni di odio verso chi tanto ha donato loro. Ricordiamoci però che Dio ci ha fatto dono della Libertà e pertanto ognuno è libero di fare le proprie scelte ma deve però oltremodo rispettare quelle altrui.

Marcianise (CE) 02/02/2018

                                                            Di Lillo Pasqualina




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi