Lettera aperta di Pasquale Martedi

 

Sono Martedi Pasquale, ho 26 anni e come fedele della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme sento vivo nel cuore il bisogno di scrivere due righe a difesa di quanto si sta divulgando contro la Chiesa stessa, chi la rappresenta e tutti i fedeli che nella piena libertà la vivono. In questa Terra d’Amore Gesù 16 anni fa mi ha ridato la vita guarendomi da un brutto male e come nel mio caso Dio Padre ha operato, tuttora opera grazie in questa Terra, e già questo dovrebbe far capire la veridicità di questo Luogo. Dio Padre nella Sua infinita Misericordia ci ha resi liberi, e nella libertà si è liberi di credere o non credere a questo Mistero d’ Amore. Ma non riesco a concepire chi, seppur non condividendo tutto ciò, dopo essersi allontanato sta gratuitamente esternando pensieri non veritieri riguardo questa Chiesa, facendo credere che prima era una cosa ed ora ne è un’ altra. Da testimone vivente ho avuto l’onore di sperimentare prima la figura di Maria G. Norcia, donna umile che ha incarnato tutte le virtù gradite al Padre, divenendo per tanti esempio di come vivere la cristianità, quella autentica, che mette Cristo al centro di tutto; e poi dal 2000 Samuele Morcia che, sulle stesse orme di Mamma Giuseppina, tuttora ci guida in questo grande Mistero d’Amore. Posso testimoniare che con Samuele c’è perfetta continuità con ciò che prima si viveva in questa Terra. Nulla è cambiato! Sono altri che hanno deviato gli insegnamenti eterni del Padre, ciò che mai accadrà in questo Luogo. Pertanto concludo dicendo che non si è obbligati a credere a tutto ciò che si vive e si professa in questa Culla d’ Amore, ma allo stesso tempo ci si potrebbe ritirare senza divulgare pensieri non veri e calunnie gratuite contro la stessa Chiesa e contro tutti coloro che nella piena libertà quotidianamente scelgono di viverla, consapevoli però che il Padre, nella sua Infinita Misericordia, è anche un Padre Giusto e mai permetterà che i suoi figli vengano offesi ingiustamente e turbati nel cuore.

Marcianise 29.01.2018

Pasquale Martedi




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi