Lettera aperta di Paolo Ennio Iaquone

 

Mi chiamo Paolo e voglio unirmi ai tanti fedeli a difesa della nostra Chiesa, di Maria Giuseppa Norcia, di Samuele e Anna, di Vincenzo e Antonietta e di tutti i ministri e fedeli della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme, da tutte le accuse infamanti e false che vorrebbero gettare fango su ciò che invece è solo Luce e Verità.

Conosco Giuseppina da sempre, perché parente e per questo ho avuto il grande dono di trascorrere buona parte della mia vita accanto a Lei.

Considero Maria Giuseppina Norcia una persona talmente grande, da essere per me difficile trovare una definizione che la rappresenti. Il Signore in un messaggio la definì “la sintesi di tutti i profeti e di tutti gli antichi patriarchi”. Giuseppina viveva per il Signore e il Mistero della Nuova Gerusalemme e il Mistero esiste per Giuseppina.

Maria Giuseppa Norcia, questo è il nome di battesimo di Giuseppina, sul finire degli anni novanta, mi fece leggere un messaggio del Signore in cui annunciava l’imminente arrivo di un personaggio, in realtà già preannunciato dal Signore a Giuseppina nel 1974, cioè all’inizio della Rivelazione. Nel 2000 con l’arrivo di Samuele, ho riconosciuto in lui il “Personaggio” e questo mi è stato anche confermato dalla stessa Giuseppina. Poco prima di tornare alla Casa del Padre, Maria Giuseppa Norcia mi disse di rimanere sempre vicino a Samuele perché “Lui non ti tradirà mai “e mi disse anche che Lui e Anna, sua sposa, avrebbero guidato il popolo al compimento finale del Mistero della Nuova Gerusalemme. Sono anche testimone vivente di quanto amore ha sempre avuto per Samuele, Nonna Nella (madre di Giuseppina). Un giorno Nonna mi ha chiesto: “ Paolo, tu vuoi bene a Samuele? e io ho risposto: certo che si, Nonna! Allora mi ha regalato un bellissimo sorriso e mi ha detto “ bravo Paolo, bravo!”. Anna, la figlia di Giuseppina, la conosco da sempre: umile, saggia, dolce e ubbidiente, sempre al servizio del Signore, della Madre Giuseppina e ora dello sposo.

Samuele ho imparato a conoscerlo: umile, affabile, sensibile, generoso, intelligente, colto, attento alle necessità di tutti. Posso anche testimoniare come riservava cure amorevoli per Maria Giuseppa Norcia amata da lui come una madre, per Nonna Nella e per tutta la famiglia oltre al suo particolare zelo per il Signore e per il Mistero della Nuova Gerusalemme.

Leggendo e ascoltando accuse di ogni tipo da persone che ben lo conoscevano e che hanno ricevuto infinitamente di più, rispetto a quello che hanno saputo e voluto dare, mi chiedo: c’è limite all’ingratitudine e alla falsità umana?  Dicono che “prima con Giuseppina era una cosa e adesso è un’altra”, ma anche per Giuseppina è stato riservato lo stesso trattamento ! Sono stato testimone vivente di come troppo spesso anche ministri della chiesa di Roma, hanno recato tanta sofferenza a Maria Giuseppa Norcia, appellandosi a una pseudo-obbedienza che aveva il solo intento di condizionare secondo i loro pensieri e interessi, magari andando anche contro Dio. Ricordo che Giuseppina ci preparava a tutto questo preannunciando che, in chiave spirituale, sarebbe venuto il tempo in cui le chiese cattoliche sarebbero state tutte chiuse per lutto.

E allora dico, voi che lottate contro questa Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme siete in grande errore! Ma poi perché vi agitate tanto? Voi che conoscete le scritture, sapete come disse 2000 anni fa Rabbi Gamaliele, membro autorevole del sinedrio: “ non occupatevi di questi uomini e lasciateli andare. Se infatti questa teoria e questa attività è di origine umana, verrà distrutta, ma se essa viene da Dio, non riuscirete a sconfiggerli. Non vi accada di trovarvi a combattere contro Dio (Atti 5, 38-39)”.

In questo Luogo, definito da Gesù “il Centro della Misericordia Infinita” di Dio, in presenza di un sincero pentimento, tutti i peccati saranno perdonati, ma non potrà essere perdonato il peccato contro lo Spirito di Verità, ovvero lo Spirito Santo,  che anima e guida questo Luogo Santo.

Gallinaro 14/04/2018

Paolo Ennio Iaquone




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi