Lettera aperta di Palmira Gaspard

 

Sono  giunta alla Culla nel 2005 quando Giuseppina non si affacciava più alla finestrella ad accogliere i fedeli però ho avuto la grazia di poterla incontrare una volta in modo intimo ed è stata un’esperienza indimenticabile; sono ancora impressi nel mio cuore il suo sguardo pieno d’amore, la sua dolcezza, la sua umiltà, la sua accoglienza, la sua infinita pazienza nello stare ad ascoltare i miei problemi e dolori dandomi coraggio, parole di conforto e consigli materni pieni d’amore e speranza. Mi ha colpito l’amore profondo e la riverenza che aveva per il Signore; la sua grande Fede.

Ogni volta che scendevo in pellegrinaggio e che la vedevo “sbucare” con discrezione alla porticina della Culla per offrire a tutti noi fedeli il suo sguardo dolce, sorridente e pieno d’amore che infondeva coraggio e conforto, il mio cuore sussultava di gioia!

Giuseppina è stata ed è un grande esempio di rettitudine, di amore per il Signore e per tutti i fedeli, di umiltà, di perseveranza, di fermezza e soprattutto di fedeltà per il Suo Signore che l’aveva chiamata a una grande missione.

Al mio primo pellegrinaggio conobbi Samuele! Sin da subito mi colpì il suo sguardo pieno d’amore ma molto penetrante così come le parole che proferiva con tanta dolcezza ma con piena decisione.

Capii subito di essere giunta nel Luogo che da un po’ di tempo stavo cercando. Mi sono sentita accolta con amore e mai giudicata.

Grazie a Giuseppina e Samuele ho incontrato il Dio vero e la vera fede Cristiana infatti pur provenendo da una famiglia cristiana cattolica praticante  solo in questo Luogo ho conosciuto il vero amore di Dio, il suo vero perdono, la sua viva vicinanza, il suo conforto e la sua infinita Misericordia.

Per me Giuseppina e Samuele sono stati e sono gli esempi da imitare, sono i miei baluardi ed è per questo che voglio e vorrò sempre difenderli da ogni attacco diffamante e menzognero.

Sono due persone che con grandi, immensi sacrifici hanno portato e portano avanti ciò che Dio ha chiesto loro; lo fanno con fierezza, amore e abnegazione. Uno unito all’altra e l’altra unito all’uno, due cuori unici perché unico è il progetto del Padre.

Tutto questo lo vivo e l’ho sempre vissuto nella piena libertà. E’ il mio cuore che anela per questo vero Amore, questa vera Fede, questa autentica Cristianità che non riesce a trovare altrove se non alla Culla del Bambino Gesù!

Grazie a Giuseppina, a Samuele e alla sua dolcissima Sposa per TUTTO!

Aosta, 1° febbraio 2018

Palmira Gaspard




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi