Lettera aperta di Olimpia Azzurretti e Vittorio Esposito

 

Uniti ai nostri fratelli e sorelle nella fede anche io e mio marito vogliamo testimoniare la nostra appartenenza alla chiesa CHIESA CRISTIANA UNIVERSALE DELLA NUOVA GERUSALEMME voluta dal Padre per la salvezza dell’umanità.

Sono diversi anni che frequentiamo la piccola culla del bambino Gesù, arrivati anche noi come tanti con un semplice invito.

Durante questo cammino non sono mancati e non mancano difficoltà, sofferenze e prove, ma qui abbiamo scoperto che con l’abbandono totale al Padre tutto si può superare. Durante ogni pellegrinaggio abbiamo sempre trovato ad accoglierci la nostra mamma spirituale Maria Giuseppina Norcia che ci infondeva nel cuore pace serenità e conforto, indicandoci la strada della preghiera, dell’unione fraterna e dell’abbandono totale a Gesù. Così siamo cresciuti e ci siamo fortificati nella vera fede cristiana, quella autentica nel rispetto dei 10 comandamenti, nella consapevolezza che il Padre è vivo in questa terra d’amore e che porterà a termine il Suo progetto di redenzione per l’umanità.

Pertanto riteniamo infondate le calunnie e le falsità perpetrate nei confronti di questa grande famiglia e a voce alta diciamo che, nella piena libertà non siamo stati mai né ingannati né indottrinati, come vorrebbero far credere.

Il Padre ci ha donato l’intelligenza per discernere il bene dal male; è scritto che dai frutti riconosceremo l’albero, e noi abbiamo trovato solo frutti buoni; miracoli di ogni tipo, e sopratutto conversioni di cui siamo noi stessi testimoni.

Riteniamo quindi che l’albero è Santo e sopratutto è coerente con quelli che sono gli insegnamenti autentici e le leggi del Padre che non cambiano a seconda delle mode o delle nostre esigenze, come si vorrebbe far credere, per un personale tornaconto.

Quelli che sparlano lo fanno perché hanno poca fede e sopratutto un cuore chiuso poiché sapevano fin dall’inizio che questo Mistero è inaccessibile e imperscrutabile per chi non apre il cuore ma è accessibile ai figli di Dio che mettono cuore e volontà.

Se avessero creduto non avrebbero rinnegato la continuità, il passaggio già annunciato dalla nostra mamma, la quale aveva rivelato l’arrivo di Samuele Morcia, e che dopo il Suo arrivo ci ha sempre esortati ad ascoltarlo. Un fratello umile, gentile, dolce, sempre disponibile, pronto ad accogliere e confortare tutti noi. Un figlio spirituale che ha incarnato tutte le virtù della nostra mamma Maria Giuseppina Norcia.

Siamo fieri e onorati di far parte di questa santa famiglia e di far parte della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme dove ci sentiamo veramente amati e sopratutto figli di Cristo e di Maria, Chiesa dove abbiamo trovato il tesoro più prezioso.

Ringraziamo lo Spirito Santo che ci ha reso partecipe e di averci fatto comprendere quello che abbiamo sperimentato in questa Terra d’Amore, Unico Faro di Luce in questo mondo di tenebre, e invitiamo tutti a toccare con mano ed aprire il cuore prima di dare giudizi senza conoscere la Verità.

Falciano del Massico (CE), 03/02/18

Olimpia Azzurretti
Vittorio Esposito




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi