Lettera aperta di Nicoletta Cirillo

 

Ho conosciuto questo luogo all’ eta’ di 16 anni. Nonostante abbia da subito accolto e amato questo Mistero, intorno ai 23 anni ho deciso di vivere la mia “libertà’ ” personale.

Ben conosco i sentimenti che si provano in certe situazioni, tuttavia non e’ corretto assumere un atteggiamento accusatorio e menzognero solo per giustificare le proprie scelte. Se ho riconosciuto i miei errori e’ stato grazie al sacrificio di Maria G. Norcia e Mario Samuele Morcia, che mi hanno riportato all’obbedienza a Dio e ai suoi Comandamenti.

Dopo aver ritrovato la vera libertà’ del cuore, non posso ora tacere senza dimostrare tutto il mio amore e la mia riconoscenza a questa Famiglia.

Un pensiero va a “nonna Nella” che ho conosciuto il giorno del mio matrimonio: come si fa ad affermare che era stata rinchiusa dentro casa contro la sua volontà, quando lei stessa ci ha esternato di voler vedere al più’ presto la realizzazione del Progetto di Dio, prima di andare in Cielo?

A difesa della Verità’

LATINA 27 gennaio 2018

Nicoletta Cirillo




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi