Lettera aperta di Nicola, Antonietta e Sara Frustaci

 

In unione al Corpo Mistico e ai nostri cari fratelli, come famiglia, composta da Nicola Frustaci, Antonietta Zappulli e Sara Frustaci, riteniamo doveroso dare tempestiva testimonianza. Ci siamo recati per la prima volta presso la Piccola Culla di Gesù Bambino nel 2006, Sara aveva solo 10 anni, si innamorò subito e profondamente di Gesù Bambino e così anche noi. Non ci dilunghiamo sulle grazie e i doni ricevuti, tra i quali la nostra unione e serenità famigliare.

Abbiamo constatato immediatamente la purezza del Luogo e possiamo testimoniare la gioia e l’amore nei nostri cuori fin dai primi pellegrinaggi, prima con Maria G. Norcia e poi con il nostro Sommo Pontefice Samuele Morcia in una perfetta continuità e coerenza negli insegnamenti di Cristo. Siamo sempre stati accolti da Samuele con la dolcezza e il conforto di un padre e mai trattati come “robot ammaestrati”, come qualcuno sostiene, ma è stata sempre rispettata la nostra dignità e i nostri cuori.  Siamo ben consapevoli di aver fatto la nostra scelta di adesione autonomamente e serenamente, senza costrizioni e senza nessuna manovra psicologica.

Siamo sconcertati delle insinuazioni e falsità di chi si affanna ad attaccare la nostra Famiglia: Samuele e Anna, esempi di Vita, e con loro tutti i famigliari che vivono la vera Fede. Esigiamo rispetto per tutti Loro.

Difenderemo sempre la nostra Chiesa, i nostri Ministri e i fratelli in Cristo da ogni attacco, ingiustificato e in nessun modo giustificabile. Ci stringiamo con profonda vicinanza e affetto al cuore di tutti coloro che sono ingiustamente accusati.

Cogliamo l’occasione per ringraziare chi si adopera con amore, dolcezza e sacrificio per consentirci di vivere tutti insieme la nostra Isola Bianca.

Grazie

Milano, 27 gennaio 2018

Nicola, Antonietta e Sara Frustaci




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi