Lettera aperta di Michele Vallario

 

Ho 17 anni e vivo questo Mistero da quando sono nato. Come tanti miei fratelli, anch’io ho deciso di scrivere per difendere la Verità.

Ho avuto la fortuna di conoscere Maria G. Norcia ma, data la mia tenera età, non l’ho potuta conoscere appieno. Ma crescendo e vivendo questa realtà ho potuto constatare la grandezza, l’umiltà, la semplicità e l’amore di questa Mamma. Ha donato la Sua vita al Signore; ci ha insegnato che Dio è l’unica Via, l’unica Verità e l’unica Vita. Gli stessi insegnamenti oggi vengono portati avanti dal Suo Figlio spirituale, nostro Pontefice, Samuele Morcia, Colui che le è stato promesso dal Padre.

Ci accusano di essere stati plagiati, che ci è stato fatto il lavaggio del cervello, ma in realtà è stata nostra la scelta di diventare fedeli della Chiesa Cristiana Universale Della Nuova Gerusalemme, di fare questo cammino perché, in questo luogo Santo, lo Spirito di Dio è vivo e la Sua messa è viva, continua e palpitante. A differenza dell’altro cortile, dove la legge di Dio viene calpestata, la Chiesa Cristiana Universale Della Nuova Gerusalemme protegge la legge la purezza della Fede. Ognuno è libero di fare le proprie scelte e non bisogna ostacolare chi ha scelto di seguire Cristo. La maggior parte di chi attacca il Mistero di Gesù Bambino sono coloro che hanno ricevuto molte grazie, e per sdebitarsi non fanno altro che calpestare e rinnegare l’opera di Dio che li ha toccati in prima persona. Ma molto presto avrà inizio la giustizia del Padre e dovranno essere pronti a ricevere la Sua eterna sentenza.

Corigliano (CE), 05/02/2018

                                                                                                         Michele Vallario




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi