Lettera aperta di Michele Maresca e Anna Romano

 

Mio figlio Michele ed io, Anna, desideriamo scrivere queste poche righe con tutto l’affetto e riconoscenza di cui siamo capaci a difesa di Maria Giuseppina, Samuele, Anna e la loro famiglia riguardo alle molte calunnie che vengono diffuse.

Giunsi alla Piccola Culla del Bambino Gesù nel marzo del 1988, qui incontrai Maria Giuseppina, negli anni il suo perfetto esempio di cristianità mi fece comprendere la grandezza di quel Luogo Santo, di preghiera. Nel 2000 la Culla si arricchì della presenza di Samuele in cui abbiamo sempre e solamente riscontrato assoluta sintonia con Maria Giuseppina.

Oggi abbiamo l’infinita gioia di essere membri della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme, ci onoriamo di seguire l’esempio del nostro Pontefice Samuele in piena libertà e assoluta consapevolezza.

Lodiamo e ringraziamo il Signore Dio per averci guidato in questa Terra d’Amore.

Milano, 31 gennaio 2018

Michele Maresca e Anna Romano




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi