Lettera aperta di Mazzeo Dina

 

Mi chiamo Mazzeo Dina, anche io voglio esprimere il mio pensiero per quando riguarda questa vicenda, che ha davvero passato ogni limite della decenza.

Faccio parte anche io come  tanti altri fratelli della chiesa Cristiana della nuova Gerusalemme  (non da molto tempo ma abbastanza  per sentirmi parte di questa Chiesa ) il mio arrivo alla Culla avvenuto nel 2011 non mi ha permesso di conoscere la Sig.Maria G.Norcia, personalmente, ma ho tanto sentito tanto parlare di lei…ed è  come se l’avessi conosciuta, tramite l’esempio dei suoi figli naturali e del suo figlio spirituale Samuele e nei racconti negli occhi di tutti quei fratelli e sorelle  che ho avuto la grazia di incontrare in questo luogo Santo e come se l’avessi  conosciuta di persona.

La SUA immensa, incrollabbile fede, la SUA completa dedizione a questo Mistero di Dio, la SUA obbedienza totale al padre sono un grande esempio per me.. da quando misi piede qui la prima volta tutto è  cambiato per me. Tante domande mi ponevo in quell’altra casa ma non trovavo risposte, non sopportavo più cosa vedevo, cosa sentivo, mi sono messa alla ricerca di quelle risposte… E le ho trovate qui. ..Davanti a quel tabernacolo, davanti a quegli occhi. .. Dio se lo cerchi lo trovi, si fa trovare… è qui che ho capito quale strada prendere, davanti a quel bambino ..e di nessun altro.

Qui nessuno mi ha mai imposto niente, detto cosa fare o non fare. L’unica cosa che ci viene chiesta e la preghiera, viva, Santa ..l’esempio  di vita di veri Cristiani, come questa famiglia che x noi sono esempio Santo. In questa Chiesa ci viene chiesto il rispetto  dei 10 comandamenti e nient’altro come qualcuno vuole far intendere ..ma mi dispiace per loro ma non è  così e da un bel po’ che veniamo additati come quelli che sono stati plagiati prigionieri..ecc.ecc io non mi sono mai sentita più libera di adesso. Chi vive Dio è libero… nella piena libertà che il padre ha donato ad ogni essere umano..ognuno di noi ha un cervello funzionante e aggiungo pure molto bene…Sono gli altri che si devono vergognare di infangare questo Mistero e quella Donna di Dio e dei suoi familiari dopo aver ricevuto così tanto dopo essere stati accolti con tanto amore e così che si ripaga il bene ricevuto da Giuseppina, Samuele e da tutti coloro che gli hanno voluto bene?..che non hanno fatto altro che accogliere chiunque arrivi in quel luogo alla ricerca della vera fede.

BASTA con tutte queste falsità BASTA INFANGARE questo mistero e quella DONNA che è  stata esempio pura obbedienza al Padre…BASTA infangare di continuo quel figlio spirituale ..BASTA  trattarci tutti senza un minimo di rispetto come fossimo dei burattini  in mano a chi sa quale malfattore. NOI SIAMO I FEDELI DELLA CHIESA CRISTIANA DELLA NUOVA GERUSALEMME .. Fiera  di esserlo ,Fiera di servire DIO , nel suo progetto di salvezza ,Fiera di appartenere alla chiesa di Cristo…Fatevene una ragione.

Rofrano (SA), 10/03/2017

Mazzeo Dina




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi