Lettera aperta di Mario e Paola Realmuto

 

Da tanti anni, assieme alla nostra famiglia, frequentiamo la Culla di Gesù Bambino.

Siamo cresciuti spiritualmente con gli insegnamenti cristiani veri e autentici che Maria Giuseppina Norcia ci ha trasmesso. Col suo sorriso accoglieva tutti noi pellegrini bisognosi d’amore e di conforto, e invitava tutti i fedeli a rispettare i 10 comandamenti, cosa fondamentale per tutti i cristiani. Prima che Lei andasse dal Padre ci fece conoscere suo Figlio Spirituale, Samuele Morcia, che con la stessa dolcezza e umiltà ci ha guidati da Vero Fedele Condottiero al “Progetto del Padre” per la salvezza dell’umanità. Così come ha iniziato Maria Giuseppina Norcia, adesso continua e continuerà Samuele Morcia assieme alla sua sposa Anna, che con il loro esempio di vita ci hanno fatto capire cos’è la fratellanza e il rispetto verso il prossimo. Abbiamo avuto la grazia di conoscere questo Mistero e farne parte, e per questo ci sentiamo di difendere da chiunque, con falsità e menzogna, cerca di denigrare questo luogo e queste persone. E come si dice nel meridione: “sciacquatevi” la bocca prima di parlare a sproposito quando non si è degni di pronunciare neanche i loro nomi.

Casteldaccia, 28 Gennaio 2018

                                        Mario e Paola Realmuto




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi