Lettera aperta di Mario Martino e Teresa Rosella

 

In qualità di fedeli della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme, dopo essere venuti a conoscenza degli ennesimi ma più efferati attacchi perpetratisi contro questo Mistero Santo, la nostra Chiesa e di coloro che la guidano, desideriamo mostrare la nostra vicinanza a tutti i nostri fratelli in Cristo, che come noi in questo momento sono animati da un unico desiderio: difendere la verità affinchè la menzogna venga smascherata e messa a tacere una volta e per sempre …

La nostra personale esperienza in questo luogo risale agli anni in cui Maria Giuseppa Norcia era già volata in Cielo; pur non avendola conosciuta fisicamente l’abbiamo da subito amata spiritualmente, riconoscendo l’importanza dell’annuncio da Lei proclamato: “un progetto di salvezza per tutta l’umanità”… In questa terra d’amore fin da subito abbiamo sperimentato una sensazione di pace e di serenità di cuore, abbiamo avvertito la presenza viva e tangibile del Padre, che in questo luogo Santo effonde grazie spirituali e corporali e dona ad ogni figlio desideroso di incontrarlo la sua paternità. ..

Quando siamo arrivati alla Culla eravamo due giovani fidanzati; ad accogliere i pellegrini in arrivo c’era Samuele che già a quei tempi in mezzo alla folla proveniente da ogni dove, era pronto ( ieri come oggi ) a donare conforto e a ristorare quanti desideravano accostarsi a lui per essere consolati e comprendere la grandezza di quella chiamata. Oggi siamo due giovani sposi che da qualche tempo hanno avuto la grazia di coronare la loro unione davanti a Dio. Durante il nostro percorso noi lo abbiamo conosciuto Samuele ( grazie a lui ed al suo esempio di vita abbiamo imparato a praticare e vivere la fede autentica fatta del rispetto per i dieci comandamenti, della preghiera, e dell’unione fraterna ) per noi e per tanti un uomo retto, umile, semplice così come lo è sua moglie Anna e tutta la sua famiglia, una famiglia che si dona e che dona quotidianamente la propria vita al Signore.

Questo è un Mistero Santo voluto da Dio, o lo si accetta così com’è o non lo si accetta, nella libertà, come è stato per noi, senza per questo strumentalizzare, inventare, ed infangare.

Contro quelli che oggi puntano il dito contro quest’uomo e la sua famiglia, i ministri (che insieme a lui guidano la Chiesa) e si aizzano a paladini della fede e della falsa verità, celandosi dietro parole ingannevoli (allontanando con la loro azione subdola quei cuori desiderosi di incontrare la fede autentica che, nel mistero della Nuova Gerusalemme E’) possiamo solo augurarci che sia fatta giustizia, affinchè la verità trionfi e la menzogna venga smascherata e messa al bando insieme ai suoi operatori.

Per tutto quello che abbiamo ricevuto e che questa Culla, dono del Padre, continua a donarci, mai rinnegheremo la nostra appartenenza a questa Chiesa costi quel che costi, perché per noi questa Culla è la nostra VITA.

Nola (NA), 29 gennaio 2018

                                                                 Mario Martino e Teresa Rosella




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi