Lettera aperta di Mario Esposito e Rita Pedone

 

Anche noi, in unione ai nostri cari fratelli, avvertiamo il forte desiderio di difendere la VERITA’. L’unica vera e sola. La stessa verità che tanto proclamava anche chi presenziando ad incontri settimanali, ai quali eravamo presenti, proferiva ogni parola di bene nei confronti del Pontefice della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme, della sua famiglia e di tutti colori che oggi ne sono Ministri ma che poi di punto in bianco ha deciso di rinnegare ogni cosa vista e vissuta.

In questa Terra tutto abbiamo ricevuto, il Signore e la nostra cara Mamma tutto ci hanno donato. Nei momenti più bui e dolorosi della nostra vita questa Culla è stato il faro luminoso che ci ha indicato la giusta via. Mai rinnegheremo i segni dello Spirito Santo! Mai rinnegheremo i doni ricevuti! Abbiamo toccato con mano l’infinito Amore di Dio e la Sua viva presenza in questa Culla, abbiamo sentito il nostro cuore cambiare ed avvertito la grande mano di Dio protesa verso di noi per risollevarci nelle cadute, donarci forza e condurci a vita nuova. Mai rinnegheremo tutto questo!

Samuele, la sua Sposa ed i ministri di questa Chiesa sono esempio di rettitudine e di grande umiltà, fratelli tra fratelli, aiuto, sostegno e forza per tutti noi.

Per tanto tempo la nostra amata Giuseppina ha atteso quell’aiuto che il Signore le avrebbe inviato, e tante volte, quando ancora parlava attraverso la finestrella accanto alla Culla, ci ha invitato a parlare con Samuele, ad ascoltarlo e questo per noi ha significato, significa e sempre significherà l’aver riconosciuto in lui quell’aiuto atteso e colui che ci avrebbe guidato, tenendoci per mano, nella comprensione del grande Mistero di quest’Isola d’Amore, l’Isola Bianca ove sarà sempre preservata la purezza della fede. E’ l’amore di Dio che ci tiene stretti, ancorati a questa Culla, la consapevolezza che Dio non abbandona mai i suoi figli che aprendo il cuore ed abbandonandosi alla Sua volontà confidano e confideranno solo in Lui e mai nell’uomo. Qui abbiamo compreso quanto Dio ci ami e ci lasci liberi nel bene e nel male: liberi di scegliere se ascoltare la Sua voce tramite la Sua Chiesa Universale, oppure farci abbindolare dal canto delle sirene. La nostra scelta è stata presa in totale autonomia: abbiamo scelto Samuele come Pontefice e nostra guida spirituale fidandoci di lui. Mai nessun uomo o donna attraverso ingiurie, cattiverie e menzogne varie, possono ridimensionare il nostro pensiero od il nostro credo. MAI!

UNO PER TUTTI, TUTTI PER UNO!

Scafati, 19/02/2018

                                                                                                                                    Mario Esposito
Rita Pedone




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi