Lettera aperta di Marina Porcelli

 

Desidero testimoniare insieme ai Ministri e a tutti i miei fratelli, perchè siamo una grande famiglia, l’amore e la devozione verso Maria Giuseppina Norcia e il nostro pontefice Samuele non che per la sua sposa Anna. Dopo 37 anni, vissuti credendo a questo Mistero Divino, mai potrò rinnegare l’aiuto e il sostegno avuti prima da colei che ritengo Madre spirituale e poi dal nostro amato Samuele che ci guida come solo un vero Pastore sa fare con il suo gregge. Quindi dopo aver condiviso gran parte della mia vita tra loro, trovando in essi amore vero e gratuito mi sento veramente indignata per le calunnie e le maldicenze che mai avrei immaginato uscissero dal cuore di chi non ha saputo essere umile e lieto e comprendere che quando il Signore chiama ciò che conta è il nostro Si che da i frutti e non le apparenze.

Latina, 27 Gennaio 2018

                                                  Marina Porcelli




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi