Lettera aperta di Marika Donà

 

Mi chiamo Marika e In questa lettera vorrei semplicemente unirmi a difesa del Mistero di Gesù Bambino di Gallinaro insieme ai miei fratelli e sorelle, per far in modo che le persone che remano contro possano comprendere che in questo luogo non ci sono robottini senza cuore e senza un cervello per poter ragionare, ma persone che usano il cuore per amare e abbandonarsi a ciò che la mente non può arrivare a comprendere e la mente per capire attraverso dei fatti reali e concreti ciò che sta accadendo intorno a noi soprattutto nella chiesa di bergoglio, dove ormai non si può più far finta di nulla.

Non a caso Dio ha preparato un luogo dove ha promesso di preservare la purezza della fede Cristiana, poichè altrimenti sarebbe caduta l’intera umanità nelle mani di un ingannatore, di un lupo travestito da agnello, ma Dio nel suo infinito amore non l’ha permesso. Partendo da Maria G. Norcia è arrivato a Samuele Morcia per farci prendere per mano e condurci tutti verso la Verità. Tutto avviene nella libertà assoluta, nel comprendere che da lui escono soltanto parole che portano alla salvezza e all’amore fraterno, parole di difesa della religione cristiana autentica, ci dice di pregare e portare a tutti i cuori la luce del Signore, basterebbe soltanto scrollarsi di dosso tanti pregiudizi, calunnie, orgoglio e maldicenze che vogliono allontanare da quell’abbraccio di Gesù… l’abbraccio guaritore dell’anima… il mio augurio di cuore è che tutti possano trovare quell’abbraccio.

27 gennaio 2018

Marika Donà




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi