Lettera aperta di Maria Rosaria Carloni

 

Sono arrivata alla Culla di Gesù  Bambino nel settembre 2007 con poca fede ma con tanta speranza di ricevere un po’  di serenità e che venisse esaudita la grazia che chiedevo. Non ho ricevuto la grazia che desideravo perché  non era cosa santa ,ma ho avuto un dono molto più  grande l’ Amore di Dio e la grazia della fede. Ho visto Maria Giuseppa solo qualche volta ma non mi è  stato possibile parlarle e non la conoscevo bene, ma tramite Samuele la nostra Guida Santa amorevole e dolcissimo è entrata nel mio cuore ed è diventata l’esempio da seguire. Con lei mi confido, a lei chiedo consiglio , mi sento consolata. È sempre vicino ai suoi figli e vive nel nostro cuore. Ogni settimana scendo nella nostra Terra Santa con amore, senza costrizioni di nessun genere, per dissetarmi di quell’Acqua che purifica e per nutrirmi del Pane che scende dal cielo che santifica, per diventare una cristiana retta, santa e veritiera per piacere al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo. Con tutto questo, desidero sostenere in questo momento doloroso e difficile Vincenzo e la sua sposa, Samuele e Anna tutti i familiari, i Ministri e gli Strumenti del Signore  e voglio ringraziarli per l’amore e il sostegno spirituale anche da cuore a cuore. Grazie grazie Vi amo tanto.

29 gennaio 2018

Maria Rosaria Carloni




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi