Lettera aperta di Maria Pasqualina Rosa

 

Mi chiamo Maria Pasqualina Rosa e frequento la Culla di Gesù Bambino dal 1994, sento di unirmi alle voci dei miei fratelli e al Corpo Mistico della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme per difenderla e testimoniare. Per grazia di Dio ho conosciuto Maria Giuseppina Norcia in un momento particolare della mia vita. Lei con amore materno, la sua dolcezza ed i suoi insegnamenti cristiani, mi accompagnò nel cammino della conversione. Poi arrivò Samuele Morcia, l’aiuto che Gesù le aveva promesso. Un uomo giusto, equilibrato ed esempio di vita cristiana corretta. Vorrei rispondere alle tante calunnie dette nei confronti di questa famiglia santa. Vorrei dire che tutto avviene in piena libertà, nessuno ci obbliga a fare qualcosa per forza ed io ne sono testimone vivente. Grazie Maria Giuseppina Norcia, grazie Samuele Morcia e alla tua sposa Anna, grazie a tutti i ministri per l’insegnamento che ci date tutt’ora.

Trasacco, 21-02-2018

Maria Pasqualina Rosa




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi