Lettera aperta di Maria Dangelo

 

Arrivai alla Piccola Culla poco prima della chiusura per i lavori e non ho avuto l’onore di conoscere personalmente Maria Giuseppa Norcia, ma lo sguardo della sua bellissima immagine catturò subito il mio cuore e grazie ai racconti ed ai tanti bei ricordi che i fratelli hanno su di lei mi sembra di conoscerla e amarla da sempre.
Ero una donna “Credente a Modo Mio e Poco Praticante”, così mi definivo, ma quando giunsi davanti a Gesù Bambino tutto cambiò , il mio cuore tremò dal tanto Amore e Calore che stava ricevendo, mi sentii a casa avevo trovato il Padre ed ero felice!  Da quel giorno, come per incanto, non ho mai smesso di pensare a Gesù e a Maria ed il mio sguardo era spesso rivolto verso il cielo.
Ringrazio Samuele , i Ministri e gli Strumenti che in questi anni di cammino mi hanno insegnato a dare il giusto valore alla preghiera, ad ascoltare e meditare la parola del nostro caro Gesù, ho ricevuto la giusta catechesi che mai nessuno mi aveva illustrato colmando la mia grande ignoranza.
Gli insegnamenti di Samuele hanno cambiato la qualità della mia Vita :  “Oggi mi sento una Vera Figlia di Dio con una Viva e Profonda Fede nel Cuore”.
Il mio cuore in assoluta libertà appartiene a questo Mistero d’Amore dal primo giorno e vorrei oggi con questa mia lettera unirmi ai fratelli e alle sorelle per testimoniare la veridicità e la profonda spiritualità di questo luogo voluto da Dio, ma soprattutto mi preme, in piena libertà, voler sostenere e difendere fedelmente Samuele, la sua Sposa Anna e i familiari che hanno fatto e fanno ogni giorno davvero tutto il possibile per portare avanti il progetto del Padre esponendosi in prima persona e dimostrando tutti i valori più belli quali: l’umiltà, la sincerità, la bontà , la riservatezza, la delicatezza e l’amore.  Come si può non apprezzare tutto questo??
Provo un sincero dispiacere nell’apprendere che alcuni che appartenevano a questa Chiesa oggi osano davvero tanta malevolenza ed ingratitudine, prego perché siano ancora in tempo per ravvedersi, per poter fare un passo in dietro, per poter tornare all’umiltà profonda  e  poter far vincere il loro cuore e non la mente annebbiata di pensieri che non arrivano da Dio.
Ringrazio il Padre per averci donato questa Madre Chiesa.
Auguro pace e bene a tutti cari fratelli e sorelle.

Moncalieri (TO),  06 Febbraio 2018

MARIA  DANGELO




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi