Lettera aperta di Margherita Celli

 

Mi sento di dire anch’io per dare la mia testimonianza.

Nel 1986 fui accolta nella Culla di Gesù Bambino dall’AMORE di Maria Giuseppa Norcia. Incontrando il Suo sguardo amorevole compresi che mai più sarei stata sola ad affrontare il mio dolore.C’era Lei che mi diceva di abbandonarmi tra le braccia del Padre ritrovando quella PACE che solo LUI sa donare ai suoi figli.

Il mio cammino di FEDE non si è fermato continua ora con Mario Samuele Morcia il giovane promesso a Maria Giuseppa Norcia da Gesù.

Liberamente ho scelto di appartenere alla Chiesa Cristiana Universale della nuova Gerusalemme poiché è solo QUI che ritrovo i VERI VALORI CRISTIANI, è solo QUI che sento la VIVA PRESENZA del PADRE.

Allora come non ringraziare questa FAMIGLIA esempio di santità, i MINISTRI che con dedizione, totale abnegazione hanno detto il loro SÌ incoraggiando questo “piccolo resto di Israele”ad  affrontare questi tempi duri e difficili.

Latina,27 gennaio 2018

Margherita Celli




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi