Lettera aperta di Marcello Di Menna

 

MI CHIAMO MARCELO DI MENNA, DI CASANDITELLA, UN PAESINO DELL’ABRUZZO IN PROVINCIA DI CHIETI, HO 55 ANNI, SONO SPOSATO E NONNO DI DUE BIMBE.

ERA UNA SERA DEL 2002 QUANDO FUI INVITATO AD UN INCOTRO DI PREGHIERA, E  DEI FRATELLI GIUNTI DA LONTANO ANNUNCIARONO IL MISTERO, NELLA MIA MENTE E NEL MIO CUORE RIMASE IMPRESSO SOLO QUESTO: E’ IL LUOGO SCELTO DAL SIGNORE PER IL SUO RITORNO.

DOPO AVER AVER PARTECIPATO AL PRIMO PELLEGRINAGGIO  IMPROVVISAMENTE TUTTO IN ME E’ CAMBIATO, FACENDO RITORNO A NUOVA VITA IN CAMMINO PER ESSERE UN CRISTIANO AUTENTICO, TRA L’ALTRO IN UN PERIODO DI SALUTE E BENESSERE E SENZA PROBLEMI.

C’E’ VOLUTO TEMPO E VOLONTA’ PER DIRIGERE LA ROTTA SOLO VERSO L’UNICO FARO DI SALVEZZA.

DOPO TANTI INCONTRI DI PREGHIERE, PELLEGRINAGGI SOTTO IL SOLE ACQUA E FREDDO, NON POSSO, COME TANTI, RINUNCIARE A QUESTA UNICA E SANTA VERITA’ DEL DIO UNO E TRINO AVVOLTO DALL’AMORE DELLA MADRE, CHE IN QUESTO LUOGO SI STA MANIFESTANDO COME MADRE CHIESA NUOVA GERUSALEMME.

LE SCELTE SONO STATE FATTE E IL TEMPO E LE PROVE ARRIVATE.

CERTI DEL PREMIO FINALE, SI VA AVANTI SULL’ESEMPIO DI QUELL’UNICA MAMMA PRIMA E ORA DI SAMUELE.

NELLA PIENA LIBERTA’ MANIFESTO LA MIA  APPARTENENZA ALLA CHIESA CRISTIANA UNIVERSALE DELLA NUOVA GERUSALEMME, DOVE MAI NESSUNO HA CHIESTO MA SOLO DATO.

CONCLUDO CON UNA FRASE RIPORTATA SUL NOSTRO LIBRETTO DELLE PREGHIERE, TRA L’ALTRO SCRITTO DA MONS. ERNESTO CARDARELLI,

(1Cor. 2-12-16) “ L’UOMO FINCHE’ PENSA CHE LA RAGIONE UMANA POSSA ESSERE IL METRO DI TUTTE LE COSE, NON POTRA MAI COMPRENDERE LE REALTA’ SPIRITUALI.”

CASACANDITELLA, 18/03/2018

MARCELLO DI MENNA




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi