Lettera aperta di Antonietta Emanuela Marcello

 

Frequento la Culla di Gesù Bambino da circa 23 anni e come fedele di questa Chiesa sento il dovere di unirmi ai miei fratelli a difesa di questo Mistero!

Ho avuto la grazia di conoscere Maria Giuseppina Norcia ed è grazie a Lei se oggi vivo gli insegnamenti di Cristo e Maria.

Conosco Samuele Morcia “l’uomo annunciato” e tanto atteso da Maria Giuseppina e da tutti noi fedeli fin dal primo giorno della sua venuta. In tutto questo tempo ho potuto ammirare in Lui un grande esempio di fede, umiltà ed amore. Insieme a Sua moglie Anna ci guida e ci invita a seguire gli insegnamenti che ci ha lasciati Maria Giuseppina e conduce con fedeltà il Mistero da Lei iniziato.

Conosco Vincenzo e la sua famiglia, anche Loro ci trasmettono solo amore,umiltà e rettitudine.

Non ci sono parole per descrivere questo Mistero di amore,  bisogna solo viverlo se lo si vuole comprendere veramente.

Di fronte alle calunnie e alle offese verso questa famiglia dico: come si può con tanta leggerezza, dopo aver tanto ricevuto e vissuto, gettare fango su tutto ciò?

Costoro sappiano che noi, veri fedeli, sempre difenderemo il mistero e tutta la Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme

Fasani di Sessa Aurunca (CE), 30/01/2018

Marcello Antonietta Emanuela




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi