Lettera aperta di Luigi Matera

 

Premetto che ho messo piede in questa Terra nel1998 ma a differenza della mia famiglia scelsi nella libertà di non ritornarvi più. Sono ritornato nel 2006 con la mia fidanzata e da allora non ci siamo più staccati da questo Luogo Santo.

Questo cammino di Fede ci ha portato, consapevolmente e nella libertà più assoluta a sposarci nella Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme voluta dal Padre di cui ci onoriamo di farne parte. Pertanto come fedele di questa Chiesa voglio testimoniare e difenderne la veridicità, in particolare l’operato di Samuele Morcia trovando inaccettabile ciò che in questi giorni si legge sul suo conto.

Ho conosciuto Maria Giuseppina Norcia tramite la viva testimonianza di mia madre, di tanti fratelli che l’hanno vissuta e dei tanti messaggi, a lei rivelati dal Signore, che in questi anni abbiamo ascoltato. E’ stata esempio perfetto di fedeltà al Signore, rettitudine e umiltà: le stesse virtù incarnate da Samuele e sua moglie Anna di cui posso testimoniare con certezza.

Credo fermamente che Samuele è colui che Maria Giuseppina Norcia attendeva e che sta continuando in perfetta linearità la missione di salvezza per l’umanità da lei iniziata. Nessuna discrepanza tra l’operato di Giuseppina e quello di Samuele. Da sempre ci ha indicato i valori cristiani nella loro autenticità e il rispetto dei 10 Comandamenti donandoci parole di conforto nei momenti di prova e invitandoci continuamente alla preghiera e all’unione fraterna.

A chi dice che ”prima era una cosa e oggi ne è un’altra” dico che ha semplicemente il cuore chiuso! Si…Perché i cuori aperti hanno ben compreso ciò che realmente Maria G. Norcia voleva trasmettere e l’essenza delle sue parole in Samuele oggi trovano voce e sostanza.

Le persone che oggi screditano Samuele e la sua famiglia sono le stesse che un tempo dicevano di amarli ma che oggi si sono smascherati mostrandosi per ciò che sono sempre stati: lupi travestiti da agnelli che non aspettavano altro di azzannare feroci. Oggi si credono forti illudendosi di poter contrastare l’Opera di Dio ma presto il Padre pronuncerà il Suo “Basta!”. A costoro non resterà che la vergogna, mentre i cuori fedeli alla Verità continueranno il loro cammino di Fede con perseveranza e santità, uniti a Chi li guida, fino al compimento finale delle Promesse del Padre.

Niente è cambiato e a testimonianza di ciò in questo Luogo il Signore continua a elargire grandi grazie e a far sentire il Suo immenso Amore. Che lo si voglia o no questa Terra è ”l’Isola Bianca, il Castello delle Anime, il Centro della Misericordia Infinita del Padre preparata per il Compimento di Pace”.

Falciano del Massico (CE), 08/02/2018

                                                                                                                                Matera Luigi




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi