Lettera aperta di Luigi Conforti

 

Scrivo questa lettera in qualità di fedele della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme in quanto sento forte il dovere di alzare la mia voce in difesa di essa, del suo operato, di quello del nostro Sommo Pontefice Samuele, di ministri e fedeli tutti.

Devo tutto a questa Terra d’Amore. La mia vita qui è cambiata, ho trovato la Verità, Dio, ciò che il mio cuore ardentemente cercava. Qui sono rinato a vita nuova, ho conosciuto la preghiera, il Santo Rosario e il rispetto dei 10 comandamenti, cose di cui non sapevo nulla.

Ho avuto la grazia di parlare con Giuseppina Maria Norcia e Samuele Morcia e ho riscontrato in essi solo piena e vera continuità e nessuno mi ha mai obbligato o costretto in nulla.

Ho visto nelle loro parole e nei loro sguardi l’unica cosa che conta: l’amore di Dio, che con infinita tenerezza Maria Giuseppina Norcia ci ha donato e che ora ci donano Samuele e la sua dolce sposa Anna. È semplicemente un onore poter parlare di queste persone, del loro amore verso di noi, popolo di Dio e verso tutti.

Non è più possibile, perciò, sopportare di vedere il fango che viene buttato su questa Chiesa e il suo Pontefice da chi ha volontariamente voltato le spalle alla chiamata ricevuta. BASTA MENZOGNE! Bisogna essere uomini fino in fondo, coerenti alle scelte fatte, ma la coerenza non è una virtù tanto amata oggi.

Esigiamo rispetto per questa Chiesa, il suo Sommo Pontefice, i ministeri e i fedeli tutti. In questa Chiesa la voce di Dio è viva e vera ed io ho deciso di seguire nella totale libertà d’animo: questa Chiesa è la mia vita e ringrazio Dio di avermi chiamato senza merito alla sua appartenenza.

San Paolo (Brescia ), 4 febbraio 2018

Luigi Conforti




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi