Lettera aperta di Lucia Freda

 

Sono LUCIA Freda e da ben 31 anni frequento la Culla di Gesù Bambino della Nuova Gerusalemme. Metà della mia vita l’ho vissuta nei continui pellegrinaggi in questa Terra Benedetta.
Sono anni ormai che questo grande mistero è conosciuto da tutti. Chi lo ha accolto come me, aprendo il proprio cuore, lo vive mettendo in pratica gli insegnamenti ricevuti prima da Maria Giuseppa Norcia ed ora da Mario Samuele Morcia.

Io, insieme a tanti altri fratelli, lo vivo in tutta la sua bellezza, con gioia e leggerezza sentendomi fiera e orgogliosa di essere stata chiamata da Dio e di appartenere a questa meravigliosa famiglia di figli di DIO .
Chi non lo ha accolto con il cuore ha cercato di strumentalizzarlo a proprio uso e consumo e, chiudendolo sempre di più, ha finito per rinnegarlo. Una scelta che ha dato grande dolore prima a Maria Giuseppa Norcia ora a Samuele Morcia e alla sua sposa Anna.

Maria Giuseppa Norcia, la Donna chiamata da DIO, ha sempre dovuto lottare affinché tutto si realizzasse secondo al volontà di Dio. Prove e sofferenze non le sono state risparmiate come non le sono mai mancate parole di incoraggiamento, di conforto, consigli santi elargiti con dolcezza a tutti i pellegrini che si accostavano alla piccola finestrella della Culla.
Tutti accoglieva con un sorriso caricandosi delle sofferenze sia di chi le voleva bene sia di chi l’ha tradita.
E’ stata lei che mi ha insegnato a pregare con il cuore ad amare e vivere da vera e autentica cristiana, esortandomi al rispetto del DECALOGO.

Prima di salire al Cielo ha trasmesso i messaggi che Gesù le aveva rivelato ed uno di questi riferiva che Lo stesso Gesù Le avrebbe mandato un aiuto.
Nel 2000, il Signore ha mandato Mario Samuele Morcia, riconosciuto da Giuseppina come la persona attesa e a cui mi ha indirizzato dicendomi: “Samuele ti vuole bene va da lui”.
Da allora Samuele, insieme alla sua sposa Anna, in continuità con Giuseppina, mi ha sostenuta e incoraggiata spiritualmente e moralmente con la stessa dolcezza e lo stesso identico amore con cui lo faceva mamma Giuseppina. Non lo dice solo la mia bocca ma è il mio cuore che parla perché le durissime prove della mia vita le hanno vissute intimamente con me solo loro raccogliendo nel calice della mia sofferenza e offrendole al Padre, le tante lacrime che ho versato.

Questo mi fa ergere a difesa di questo Grande Mistero d’Amore.
Chiedo a coloro che ora hanno rinnegato, offendono e calunniano questa famiglia: “Chi vi ha accolto quando anche per voi ci sono state prove e sofferenze? Forse coloro che ora vi fanno compagnia per aizzarvi e fomentarvi contro questa famiglia calunniandola pubblicamente?
Avete mai ascoltato dalla bocca di Giuseppina e di Samuele le parole che ora voi usate per dichiararvi nella verità? Ma quale verità potete mai predicare se prima avete avuto un comportamento ed ora ne avete uno opposto? Quale giudizio può essere applicato a voi se oggi vi comportate secondo gli insegnamenti di un altro cortile, abituato a sottomettere, giudicare, imprigionare, usare e gettare via? Cortile dal quale prima vi siete tenuti lontani giudicandolo e condannandolo ed oggi invece ve ne ergete a paladini. Non vedete che questi comportamenti vanno contro le leggi di DIO? IPOCRITI!
Coloro che farneticano ed urlano spargendo discordia e divisione sono nell’errore attestando, con questo modo di agire, di appartenere sicuramente ad un altro padrone che non è il DIO di Gesù.
I veri figli di DIO, i figli di Maria, Madre Chiesa, Nuova Gerusalemme senza offendere ed urlare per farsi sentire, difendono il Mistero con umiltà, equilibrio, saggezza santa e pregano affinché la Misericordiosa Giustizia di DIO ponga fine a questo scempio.
Sanno che al grido di: “Uno per tutti e tutti per Uno” trionferà la Verità che con Giuseppina, Samuele ed Anna ci condurranno al compimento finale del progetto di salvezza per l’umanità.

Cellole (CE), 5 Febbraio 2018

Lucia Freda




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi