Lettera aperta di Lucia Cedrone

 

Con santo orgoglio affermo di essere una fedele della Chiesa Universale della Nuova Gerusalemme.

Anch’io, come tanti fratelli e sorelle che hanno scritto in queste settimane, desidero lasciare la mia testimonianza a difesa di questa Terra voluta dal Padre per il piano di Salvezza per l’umanità e delle persone che hanno speso la loro vita per questo Grande Mistero a partire da Maria Giuseppina Norcia e Nonna Nella prima e proseguendo con Mario Samuele Morcia e la sua sposa Anna ora.

Sono arrivata alla Culla di Gesù Bambino trentasei anni fa circa, all’età di cinque anni, con i miei genitori e i miei due fratelli dopo una profonda conversione del cuore di mio padre (grande immensa Grazia che Dio ci ha concesso) grazie a Giuseppina, la nostra Mamma spirituale. Tanti Segni sono stati donati alla mia famiglia della presenza di Dio in questa Terra D’Amore e per tramite di Giuseppina, la Donna di Dio. Da quel momento la vita di mio padre è completamente cambiata. Molto spesso con i miei genitori ci recavamo in questo Luogo santo per pregare e adorare Gesù Bambino.

Sempre abbiamo trovato Amore e Pace in questa Terra e da parte della Donna di Dio che accoglieva tutti con un dolce sorriso e una voce soave che accarezzava il cuore di ognuno trasmettendo la Tenerezza di Dio. Invitava a seguire Gesù e Maria, a mettere in pratica i 10 comandamenti e il Vangelo con Esempio Santo di vita irreprensibile e coerente. Ci invitava a mettere Dio al primo posto.

Ricordo perfettamente che nel corso degli anni Giuseppina parlava di questo “Valido aiuto” che il Padre le avrebbe mandato per proseguire e portare a termine il Progetto d’Amore richiesto da Dio che lei aveva iniziato in questa Terra Benedetta rispondendo “Si” a quella Richiesta d’Amore.

Finalmente quel Giovane arrivò, Samuele quel figlio spirituale tanto atteso, che tanto amava nonna Nella e Giuseppina e tanto veniva a sua volta ricambiato dello stesso Amore dalle due Donne.  Era lei stessa, Giuseppina, che invitava le persone a parlare con Samuele perché diceva che “parlare con lei o con lui era la stessa cosa”.

Continuità perfetta: negli insegnamenti, nell’Amore verso Dio, nell’Umiltà e nell’Esempio di vita santo. Lui, Fratello tra fratelli, ci invita ed esorta tutti ad essere Veri uomini e Veri cristiani ma prima con l’esempio di vita e poi con le parole. Coerenza totale.

Crescendo nel corso degli anni, non mi sono recata più in maniera assidua alla Culla, come facevo un tempo con i miei genitori, ma il cuore era sempre connesso con quel Luogo. Per motivi di lavoro dal 2007 mi trasferii a Padova e per quattro lunghi anni le occasioni di tornare a casa erano pochissime ma sentivo come mai prima in vita mia il forte richiamo di quella Terra dove si respirava Pace e Serenità. Non vedevo l’ora di tornare a casa (in Ciociaria) per far visita alla Culla di Gesù Bambino!! E così facevo…. la preghiera dei rosari, in quel Luogo, placava i tumulti del cuore e lì si sentiva al sicuro, coccolato e amato.

Ognuno nella libertà può decidere di credere o meno in questo Mistero e nessuna costrizione è stata mai subita qui in questa Terra d’Amore e chi afferma ciò mente sapendo di mentire.

Consapevolmente e in piena libertà sono uscita dal cortile della chiesa di Roma quattro anni fa poiché non ho trovato più coerenza tra ciò che si dice e professa a parole e ciò che si fa in pratica. Sono scappata a gambe levate quando nell’ultima confessione mi è stato detto che di questi tempi di crisi è più peccato pagare due affitti che convivere. (In quell’occasione mi sono ricordata delle parole che ho ascoltato da Giuseppina decenni prima…..il tradimento dei veri insegnamenti di Cristo!!)

Dopo varie vicissitudini finalmente, io e mio marito, abbiamo ricevuto il Dono di poter essere uniti in matrimonio in questa Chiesa il 14 ottobre 2017 e ciò ci riempie il cuore di gioia e di santo orgoglio.

Posso testimoniare con la mia vita che Dio qui è presente e ho trovato il mio Tutto, il Tesoro Prezioso. Spero che tanti altri possano arrivare e toccare con mano questa Grandiosa Realtà d’Amore Infinito.

San Donato Val di Comino (Fr), 8 febbraio 2018

Lucia Cedrone




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi