Lettera aperta di Lorenza Ferracuti

 

Non si può rimanere in silenzio, difronte ad un attacco ingrato , ingiusto e menzoniero verso questa famiglia Santa che sta dando la sua vita per portare a compimento il Progetto del Padre.

Sono arrivata in questa Terra per l’Immacolata del ’99 e solo mettendoci piede ho ricevuto in quella stessa giornata grandi meraviglie sia fisiche che spirituali. Ho incontrato lo sguardo di questa meravigliosa Mamma e la chiamo così perché le chiesi se poteva essere la mia Mamma e lei mi rispose di sì. Da allora non mi ha mai abbandonata, portandomi a toccare la sensazione che dà il Paradiso. Da quel momento volevo sapere fino in fondo ciò che stava accadendo in questa Terra, allora sono partita e sono rimasta lì per qualche giorno per capire meglio e per respirare quell’aria di pace e di amore di cui volevo cibarmi sempre di più. E’ stato allora, nei primi giorni del 2000 che ho incontrato Samuele e quel suo modo profondo di pregare, di ascoltare, di cercare con lo sguardo l’anima in ogni persona, mi ha fatto capire, senza alcun dubbio, che il Signore lo stava chiamando a qualcosa di molto importante, per poi scoprire da Maria G., che il Signore gli aveva promesso l’arrivo di questo giovane.

Allora non insultatelo perché è uomo di Dio, che vi piaccia o no! Qualcuno di voi si è lamentato della sua severità, ma guai se non lo fosse. E’ con occhi di padre che cerca di correggerci, perché questa Terra dovrà essere abitata di figli con vesti più bianche del bianco e se non ammonisse, ci lascerebbe andare nel baratro come succede ora nell’altro cortile, al quale vi siete prostituiti dopo esservi cibati del Sangue Santo.

Questa è la nostra Isola Bianca che il Padre ha pensato per noi e ciò che sta facendo Samuele è ciò che ha iniziato Maria Giuseppa Norcia che non faceva nulla di sua iniziativa se non ciò che le veniva indicato dal Signore, al quale ripeteva: “Fai di me ciò che piace a te”. Lo stesso fa il nostro fratello Samuele, il nostro Pontefice, entrambi uniti spiritualmente come madre e figlio.

Questa è la Verità e la Verità è sempre assoluta, perciò Viva la nostra Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme, Viva la nostra Maria Giuseppa Norcia, Viva Samuele il nostro Pontefice e la sua famiglia e grazie a Dio Padre, per l’occasione che ha concesso ancora una volta a questa umanità, l’ultima occasione.

Trevignano Romano, 30 gennaio 2018

Lorenza Ferracuti




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi