Lettera aperta di Liana Monterosso

 

 Ho 46 anni e frequento questo posto meraviglioso, donatoci da Dio, da quando ne avevo 13. Ogni giorno mi chiedo come faccia il mondo a vivere, a sopravvivere, senza la dolcezza dell’Amore del Padre. Lui che mai avrebbe potuto lasciare i suoi figli in uno sconforto così profondo com’é quello di questi tempi duri e difficili. In questo luogo Santo l’anima diventa leggera e il cuore si gonfia di una gioia indescrivibile. Mi rattrista tanto pensare che ci siano persone che hanno voltato le spalle al progetto di Dio solo per un momento di notorietà. Maria G. , Samuele ed Anna hanno rinunciato alla loro vita facendone dono al Padre per la nostra salvezza. Oggi guardo i miei figli seguire il mio stesso cammino in questa Terra d’Amore, membra vive dell’unica Chiesa di Cristo, Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme e non posso che dire grazie grazie grazie. Nessuna imposizione, costrizione o plagio…solo Amore …quello vero, di Gesù.

Latina, 30 Gennaio 2018

Liana Monterosso




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi