Lettera aperta di Josiza Burtina

 

Mi chiamo Josiza Burtina, ho sessantotto anni. Da trent’anni frequento la Piccola Culla di Gesù Bambino di Gallinaro, per me luogo Santo. Qui ho conosciuto Maria Giuseppina Norcia, una donna umile e semplice. Con amore mi ha trasmesso tanta pace e serenità, mi ha insegnato a pregare il S. Rosario. Ho imparato dal suo esempio di santità ad avere sempre più fede in Dio e nei suoi insegnamenti. Poi ho conosciuto Samuele Morcia, anche lui grande esempio di santità e rettitudine.

Con amore ci insegna ad essere veri cristiani, ad ascoltare la parola di Dio, metterla in pratica ed

osservare i Dieci Comandamenti. Sento nel cuore tanta gratitudine verso Maria Giuseppina Norcia,

Samuele Morcia, Anna sua sposa, Vincenzo, Antonietta e i ministri che ci aiutano in questo cammino di santità. Unita a tutti i fratelli e sorelle della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme con amore fraterno, ringrazio Dio Padre Onnipotente per avermi chiamata e poter vivere in questa terra d’amore il Mistero di salvezza per tutti gli uomini di buona volontà, che con impegno difenderò fino alla fine costi quel che costi.

 Verona, 01/02/2018

Josiza Burtina




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi