Lettera aperta di Giampaolo Scola e Famigia

 

Sono Giampaolo Scola, frequento questo luogo da 20 anni esatti. Ho avuto la Grazia di poter conoscere e parlare varie volte con Maria G. Norcia, colei che considero una Mamma Spirituale, in quanto mi ha insegnato valori cristiani che avevo completamente dimenticato. Mi ha invogliato a prendere la via stretta che porta alla SOLA Salvezza che è Gesù Cristo, strada, allora, completamente abbandonata.

Mai in evidenza, sempre nel nascondimento invogliando e istruendo a seguire Cristo e i suoi insegnamenti, mai un eccesso, mai un esibirsi. Sempre e solo umiltà, carità e fedeltà. Nel 2000 da Lei ci fu indicato questo giovane e a lui siamo stati TUTTI indirizzati da lei. Ora si vuole infangare la persona di Samuele, nostro Pontefice, da noi voluto, senza costrizioni o plagio, come si vuole far credere. Lui, come Maria G., sempre umile e fedele. Ha sempre invogliato a seguire i veri insegnamenti di Cristo, a seguire i Suoi Comandamenti, portare avanti gli insegnamenti e regole di Vita che anche Mamma, grazie a Gesù, trasmetteva a  migliaia di persone che negli anni sono giunti in quest’Isola Bianca.

Molti hanno ricevuto. Molti hanno cambiato strada non volendo seguire la Via Stretta, irta e difficile. Molti hanno addirittura tradito questo Mistero dopo aver tanto ricevuto, infangando Samuele, sua moglie Anna e la famiglia di Maria G. Norcia. Sì perché sparlare di Anna significa infangare Mamma. Sparlare di Samuele significa infangare Mamma. Voler vomitare ingiurie e fango su questi ESEMPI di fedeltà e umiltà significa manifestare il proprio spirito. Da fedele e appartenente alla Chiesa Cristiana della Nuova Gerusalemme dico basta a queste calunnie, basta a questo scempio. Si abbia il coraggio di fare le proprie scelte e di essere coerenti con le stesse senza ingiuriare chi si è abbandonato totalmente a Cristo. Si abbia la dignità (questa sconosciuta) di fare SILENZIO, soprattutto ricordando ciò che personalmente mi fu detto “Affidiamoci a lui. La nostra Grazia e forza è lui” proprio da chi ora infanga. Bugiardo e ipocrita prima o adesso? Il primo insegnamento di Mamma e di Samuele è sempre stato preghiera e unione fraterna, bandendo gelosie e invidie… questo il motivo di tanto livore? di tanta cattiveria? In questo Mistero d’Amore io, mia moglie e i miei figli abbiamo riconosciuto come guide sempre e solo Maria G., Samuele e Anna, Oggi scrivo a nome mio e della mia famiglia per difendere l’ operato di Samuele, come Pontefice e come fratello, asserendo con assoluta convinzione che il suo operato è la perfetta continuazione di ciò che sempre ha portato avanti Maria G. Norcia. Ora se si crede in Maria G. Norcia si crede in Samuele Morcia. Chi afferma il contrario o era ipocrita prima o bugiardo ora, animato da invidia e gelosia, quindi animato dallo spirito del nemico di Dio.

Portico di Caserta (Ce), 29/01/2018

Giampaolo Scola e Famigia




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi