Lettera aperta di Di Gennaro Lucia

 

Sono Di Gennaro Lucia, nata a Vico Equense (NA) di anni 59. Con questa lettera voglio unirmi a tutti i miei fratelli per difendere la santità di questa Chiesa: Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme. Ho conosciuto la culla di Gesù Bambino nel lontano 1992, ricordo benissimo la pace, la gioia, la serenità e l’amore che ho provato quando ho messo piede lì con mio marito e i miei quattro figli. Ho conosciuto Maria Giuseppina Norcia e quando i miei occhi si sono incontrati con i suoi, ho avuto l’impressione che mi stava aspettando da tempo. Una donna meravigliosa, piena di Dio, sempre sorridente, nonostante le sue tante sofferenze. In seguito, frequentando la culla assiduamente, ho conosciuto Vincenzo, Nonna Nella ed Anna, esempio di vita e santità. Sono testimone che  Giuseppina ci ha presentato Samuele e che lei lo stava aspettando perché le era stato preannunciato da Gesù. Dopo la morte di Giuseppina, Samuele sta portando avanti il disegno di Dio per la salvezza dell’umanità.
In questo luogo io e la mia famiglia abbiamo ricevuto tante grazie materiali e spirituali sia quando Giuseppina era in vita sia oggi, questo ha confermato ancora di più la continuità di questo grande Mistero. Sono fiera ed orgogliosa di fare parte, in piena libertà, della Chiesa Cristiana universale della Nuova Gerusalemme, ringrazio tutti i Ministri che con amore portano avanti il loro compito e ringrazio Gesù perché in questo luogo ha ridato la vita a tutta la mia famiglia.

Vico Equense, 19/03/2018

Di Gennaro Lucia




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi