Lettera aperta di Franciane Pradel

 

Cari fratelli e sorelle in Cristo, vi saluto.

Mi presento, mi chiamo Franciane PRADEL, vivo a Parigi e vorrei dare il mio sostegno e il amore a questo Luogo, a Maria Giuseppina, a Samuele e la sua famiglia, e alla mia famiglia della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme, scrivendo questa mia testimonianza.

Nel dicembre 2009 una mattina andando al lavoro sul treno, Dio mi ha permesso di incontrare a Parigi, una amica della Guadalupa, che avevo perso di vista. Gli ho detto del mio bisogno di essere in un gruppo di preghiera e di non riuscire a trovare nessuno che mi soddisfaceva. Immediatamente, mi dice che essa frequentava il gruppo di preghiera di Gesù Bambino a Parigi a cui appartiene e mi informa di un pellegrinaggio che avrebbe avuto luogo molto presto nel giugno 2010. Senza esitazione ho detto di sì e sono andata a vedere questo gruppo di preghiere una domenica con la mia amica. Sono rimasta colpita per la sincerità di questo gruppo e dopo a giugno 2010 sono andata in pellegrinaggio per la prima volta sul luogo della prima apparizione di Gesù a Maria Giuseppina nel 1947.

Ho avuto il privilegio di vivere un momento di Grazie eccezionale e di essere stata ricoperta con la luce di Cristo Gesù e tutto il gruppo è stato invitato la sera ad entrare nella piccola Culla. Gesù ci ha segnato con un sigillo indelebile.

Da questo momento mi sono ricentrata su Cristo e cerco di osservare i dieci comandamenti quotidianamente.

Non ho avuto il privilegio di conoscere Maria Giuseppina, mia Madre spirituale, ma Dio mi ha permesso d’incontrare il Pontefice Samuele della Chiesa Cristiana della Nuova Gerusalemme durante il mio pellegrinaggio e questo è un onore ogni volta. Egli ci insegna ciò che Gesù ha detto e quello che Gesù vuole.

Questo Luogo è un Luogo di Pace, di Amore, di Vita e di sollievo, e io sono rattristata di non essere in grado di andare lì ogni domenica (visto la distanza). Ma Dio nella sua infinita bontà, mi permette di seguire le Celebrazioni su internet e di partecipare tutte le domeniche alle ore 15 da Elene per il rosario per essere in unione di preghiera con la Culla.

Io mi dico “E’ pazzesco”, alcuni avevano la fortuna di conoscere Maria Giuseppina e Samuele, di vivere con loro, di ascoltare i loro insegnamenti … e oggi criticano questo luogo di Benedizioni! è doloroso e affligge il cuore per questa santa famiglia che fa di tutto per fare la volontà del Padre Onnipotente.

La vita non è facile e a volte devi fare delle scelte. Io ho scelto Cristo e Maria. So che mi aiuteranno a superare e a sopportare le prove.

Io posso solo ringraziare Maria Giuseppina per il suo ”SI” e Gesù per averci donato questa Terra d’Amore, questo Angolo di Paradiso in questo mondo crudele.

Ringrazio Gesù anche per la mia amica, mia madre, mia sorella che è responsabile del gruppo di preghiera di Parigi (Elène) che mi ha parlato de Maria Guseppina, Samuel e la storia della Culla. Con Elène e la sua famiglia in tutti questi anni, ci sostiene, prega, legge i testi in francese, ci accompagnano in pellegrinaggi e ci dà tanto amore.

GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE GESÙ E MARIA GUSEPPINA

GRAZIE A SAMUELE, Nostro Pontefice della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme.

PARIGI

Franciane Pradel




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi