Lettera aperta di Franca, Mirella ed Antonella Merlonghi

 

Desideriamo unire la nostra voce a quella di tanti fratelli che, con forza ed amore, si ergono a difesa di questo Santo Mistero di Salvezza, dono del Padre per l’intera umanità. Ciò che sta accadendo in questi giorni ferisce il cuore e la dignità di quanti, con vera Fede, credono ed amano Maria G. Norcia, Anna, Samuele, Ministri e fedeli stessi  della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme, di cui siamo orgogliose di farne parte e che in essa hanno ritrovato la Via della salvezza, l’essenza della Vita, la Verità che rende liberi e veritieri. E tutto questo grazie a Maria G. Norcia prima ed a Samuele poi, che, con il loro esempio santo di vita, con il loro “Si” totale alla volontà del Padre ci hanno donato la speranza di vivere il  Regno di Pace nella Culla D’Amore. Davanti a chi lo rifiuta, a chi non apre il cuore alla forza dello Spirito Santo ma, per scopi diversi non santi, infanga ingiustamente chi lo fa, “scuotiamo la povere dai nostri calzari” ed andiamo avanti con fierezza santa e coraggio, protetti dalla Fanciulla di Dio, Maria, guidati dall’azione dello Spirito Santo, vivo tra noi,  amati immensamente da Gesù, ed affidiamo alla Misericordia del Padre chi sbaglia. Davanti al Tabernacolo di Dio, con tutto il cuore, il nostro “Grazie”  per tutto ciò che abbiamo ricevuto e , in particolare, di far parte di questo Corpo Mistico.

Latina, 28 gennaio 2018

        Franca, Mirella ed Antonella Merlonghi




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi