Lettera aperta di Festa Giuseppina

 

Mi chiamo Festa Giuseppina, ho 33 anni e scrivo da Casapulla Caserta. Come altri fratelli e sorelle avverto il bisogno e il dovere di riportare la mia testimonianza, con l’auspicio che faccia riflettere.

Sono arrivata alla culla di Gesù Bambino grazie al mio attuale fidanzato, io che non sapevo neanche dove fosse Gallinaro e né fino ad allora mi interessava. Provengo da una famiglia Cristiana (ma  per consuetudine) non ho mai avuto un gran rapporto con la Fede   anzi entrare in chiesa per me equivaleva ad una grande prova e e perché no anche fisica, dico questo per cercare di rendere un’idea della mia persona e del mio cambiamento.

Sono  giunta alla culla con domande, curiosità, critiche ed anche con la pretesa di voler capire e razionalizzare il tutto, ma ben presto ho fatto i conti con qualcosa di più grande di me e di noi, qualcosa per cui le parole non bastano, qualcosa che lo si può capire solo a cuore aperto. Le mie certezze hanno iniziato a vacillare di fronte a quell’amore che ti stravolge e coinvolge, di fronte all’amore di chi realmente con lealtà vive e rispetta quel luogo santo, di fronte all’amore incondizionato puro e semplice dei miei fratelli ,di fronte a l’umiltà di quanti vivono il mistero della culla.

Sono arrivata alla culla nel 2016 non ho avuto l’onore di conoscere Maria Giuseppina, bensi di conoscerla attraverso i suoi insegnamenti, i suoi esempi e sacrifici, tutto questo con estrema dolcezza, che mi ha scavato  dentro e con altrettanta dolcezza mi accompagnano nel quotidiano, pur non conoscendola non puoi non amarla! Ho avuto il dono di conoscere Samuele Morcia di ascoltare le sue parole, parole d’amore e di conforto, parole che sanno scaldare il cuore, parole che ti fanno capire che il perdono c’e’.

Alla luce di quel luogo Santo, alla luce di quanto Grazia ho ricevuto e quanta mi accompagna, non posso non prendere in piena libertà autonomia coscienza e senza costrizioni di nessun tipo e genere, non posso restare indifferente alle calunnie, menzogne, cattiverie dette sulla piccola culla anche io mi unisco al coro dei miei fratelli nel difesa della nuova chiesa cristiana universale della Nuova Gerusalemme

Casapulla, 16 Febbraio 2018

Festa Giuseppina




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi