Lettera aperta di Domenico Ferrara

 

Mi chiamo Domenico Ferrara ho 32 anni ed abito a Casoria sono testimone vivente del luogo Santo di Gesù Bambino di Gallinaro, è dal  2008 che ho avuto la grazia di mettere i piedi in questa terra Santa e da allora dichiaro che mai nessuno mi ha costretto su cosa fare o non fare, quello che ho ricevuto in questo luogo è solo l’Amore Infinito e Misericordioso di Dio. Prima che arrivassi nella terra di Gallinaro avevo atteggiamenti e pensieri mondani. Non rispettavo per niente i 10 comandamenti  di Dio Padre, ma la cosa più grave era che con questo modo di comportarmi offendevo Gesù e avevo la presunzione  di definirmi anche cristiano. Da allora è iniziato il mio vero cammino di conversione che continuo ancora oggi.

Ci tenevo a sottolineare che in questa terra d’Amore, ho incontrato Samuele Morcia, che fin dal primo giorno che l’ho visto mi ha trasmesso tanta gioia e pace, chi dice il contrario oggi pur avendolo conosciuto è solo un bugiardo menzognero, perché il nostro vero Pontefice Samuele Morcia in continuità alla nostra cara Mamma Maria G. Norcia vive solo per portare al compimento il progetto di Dio che è la salvezza delle anime. Voglio dire infinitamente grazie a Gesù Bambino, alla Madonna, a Maria Giuseppina Norcia, al pontefice Samuele Morcia e  tutti i ministri della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme

Casoria, 29.01.2018

Domenico Ferrara




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi